“Riot as a game” l’esordio discografico dei sea:side

0

Esce oggi per Elastico Records “Riot as a game” l’esordio discografico dei sea:side. Il progetto sea:side nasce dall’incontro dei producer Eva Benfenati e Giacomo Giunchedi (aka Sacrobosco) nel 2020. L’idea si sviluppa intorno alla ricerca di punti d’incontro tra stili generalmente distanti tra loro: techno, ambient e idm. Lo scambio di materiali durato circa un anno culmina nell’ EP d’esordio “Riot as a game”. Il sound dell’album è caratterizzato da un’oscillazione continua e pulsante che non sembra mai fermarsi e che si infrange come schiuma su costruzioni sonore geometriche e minimali. Nebbia e metallo, pelle e oscurità. Le sensazioni di calore lasciano il posto al freddo di una notte che non vuole lasciare spazio all’alba.

Tracklist
01. Riot as a game
02. Pulse
03. Ten days
04. Gigli

Giacomo Giunchedi si approccia all’elettronica nel 2013 con la nascita dei Torakiki, trio electrowave con cui ha suonato fino al 2017 pubblicando l’ep “Mondial Frigor” (2014) e l’album “Avesom” (2016), quest’ultimo per la label berlinese Symbiotic Cube. Dopo diversi live in giro tra Italia e Berlino i Torakiki compaiono nel 2016 all’interno delle line up di Ypsigrock e Gondar (qui aprendo il live dei Prodigy).
Dopo la chiusura del progetto Torakiki si dedica a progetti musicali diversi per tornare nell’ambito elettronico nel 2020 a nome Sacrobosco debuttando con l’ep “Dam” (Switch Music Recordings) e nel 2021 replicando con l’album “Both Sides Of The Sky”, pubblicato dalla label Sussidiaria di Daniele Carretti (Felpa, Offlaga Disco Pax).
Proprio in questo periodo stringe la partnership musicale con Eva Benfenati, con la quale inizia a condividere idee musicali dall’impronta più ambient per unirle all’approccio techno di Eva.

Eva Benfenati da 12 anni nella scena elettronica bolognese come dj e direttrice artistica di alcuni format dedicati alla club culture, dirige il suo stile su sonorità deep techno, melodiche, introspettive e profonde, impostando djset dinamici, con accenti acidi e sci-fi.
Nel gennaio 2021 produce il primo EP “Inside” (Switch Music Recordings).
Tra il 2014 e il 2016, con Francesco Resta (Monophase IT) e Luca Calianno, porta il format Music Visionaire (musica elettronica e performance live) in diversi ambienti tra cui il Bologna Music Festival al Teatro Comunale di Bologna.
Nel 2019 partecipa al More Sound Festival e al Festival Bologna Elettrika con il progetto “stabile” insieme a Denise Ania (attrice teatrale), che mescola poesia, musica elettronica e mapping, dando vita a un techno salotto da viaggio.
Nel 2020 nasce il progetto sea:side con Giacomo Giunchedi (Sacrobosco). Il progetto ricerca punti di incontro tra techno, idm e ambient, strutturando il loro primo EP “Riot As A Game”.

Info
Facebook
Instagram

Share.

Comments are closed.