Vita da Musico: Benedetta Raina

0

Mi presento, sono una ragazza di 19, quasi 20 anni, molto triste di lasciarsi alle spalle i suoi teen years. Su di me come persona non c’è molto da dire, proprio perché non esiste una parte di me che non sia profondamente collegata alla musica. Potrei dire di essere la mia musica, sono una cantautrice a tempo pieno e non avrei mai né le forze né la capacità di fare altro. Altre mie passioni sono il disegno e l’arte in generale, ma nulla mi dà una gioia tanto spontanea quanto duratura come è in grado di fare la musica, che amo prima di tutto da ascoltatrice.
La mia passione per la musica nasce come fan sfegatata di Selena Gomez e tutti gli altri artisti di Disney Channel, penso a pomeriggi del 2009 in cui aspettavo di essere da sola in casa per poter fare il Karaoke di Camp Rock e Hannah Montana. Pensandoci adesso fa sorridere, ma il mio viaggio con la musica parte così. Immancabile alle medie la fase One Direction e poi il mondo dell’Emo nei primi anni di superiori (quelli in cui tutti ti sembrano andare contro e “nessuno ti capisce” come fanno i My Chemical Romance).
La mia storia da cantautrice invece inizia a 14 anni, con una tastiera comprata con i soldi della nonna, che ancora oggi uso, anche se più come scrivania che altro. Imparando a suonare e a mettere in pratica le mie idee musicali, nacquero le prime canzoni in un inglese maccheronico e veramente insensato. Come ogni Gen Z che si rispetti la musica italiana mi faceva ovviamente schifo – flashforward a due anni dopo e alla grande scoperta di Calcutta e l’indie italiano per realizzare quanto fossi scema. Questo passaggio dall’inglese all’italiano è stato fondamentale per apprezzare il nostro patrimonio musicale. Nessuno fa indie come noi italiani, perché noi guardiamo a cantautori di un certo livello per farlo.
Nella mia musica parlo di adolescenza, crescita, amicizia, amore, un po’ di tutto, basta che parli alla mia generazione in cui credo veramente tantissimo. Che nasca con una strimpellata di ukulele o di chitarra, la mia musica si evolve poi nelle cuffiette di chi la ascolta in un indie-pop con influenze elettroniche, che spero si sentano sempre di più.


Benedetta Raina è una cantautrice classe 2001 di Alessandria, collocabile nel panorama musicale dell’indie-pop italiano. Fin da piccola coltiva una grande passione per la musica e nei primi anni delle superiori inizia a scrivere i primi testi e a comporre le prime vere canzoni, prima in inglese e poi, più tardi, in italiano affrontando le tematiche di un’adolescente della generazione z , in bilico tra speranza e sconforto e alla continua ricerca di conferme negli altri. Alla fine del 2018 inizia a collaborare con l’etichetta Noize Hills Records con la quale nel 2019 farà uscire Basta e Davvero, i suoi singoli di debutto. Esce invece nel 2020 “FRAMMENTI”, EP d’esordio, una raccolta di fotografie di vita e adolescenza, recensito da Rockit come uno dei migliori dischi dell’anno. Il singolo estratto dall’EP, “Stata Mai”, rimane in rotazione su molte radio italiane. Nell’estate del 2020 Benedetta si esibisce anche a Riccione, sul palco del Deejay On Stage, facendo sentire “Non Me Ne Frega Se Non Ci Vedo Bene” più di 2000 persone.
Il nuovo brano di Benedetta Raina dal titolo “Canzoni D’Amore” (Noize Hills Records) è disponibile in digitale dal 14 gennaio e in radio dal 15 gennaio 2021.

FB: https://www.facebook.com/benedettaraina21
IG: https://www.instagram.com/benedettaraina/?hl=it

Share.

Comments are closed.