ESNS21: live report

0
Carissimi tutti… quando mi e’ stato chiesto di scrivere qualcosa a proposito di ESNS2021 per Lost in Groove ci ho pensato un po’… siccome il festival c’e’ stato ma online… con i pro e contro che vi racconto qui.
Invece di andare a Groningen, incontrare Francesca e molti altri tra giornalisti, fotografi, artisti, conoscenti, prepararmi, trucco e parrucco, sono stata a casa, sul divano, in pigiama con il pc da una parte e gli appunti dall’altra, appunti per la scaletta chi vedere, le varie interviste.
La comodità’ di stare a casa sul divano e’ che gli showcase sono durati 15 min, una media di 3-4 canzoni e invece di essere a Groningen, essere in una sala, vedere le prime 3 canzoni di artista A, correre ad un altra sala, vedere 2-3 canzoni della fine del di un altro artista. Dunque sulla quantità’ ho visto molto. Se di solito si riescono a vedere 3-4  concerti, ne ho visti almeno il doppio ogni sera.
I concerti erano tutti preregistrati, la maggior parte degli artisti olandesi e’ andata a Groningen per la registrazione, per gli altri, fuori Olanda, alcuni da studio altri da teatri nelle loro localita’, cosi’ abbiamo visto vari teatri che di solito non avremmo potuto vedere.
Naturalmente il contro e’ sempre il solito da qui a quasi un anno: “tutto on line, non le emozioni di essere in una sala con altre persone, assistere ai live, prendere il freddo e la neve a Groningen, abbracciare i colleghi e i conoscenti che vedi 1 volta all’anno per l’evento. Anche i vari meeting, dove vai, ascolti partecipi,  la premiazione agli Ebba con i nuovi artisti premiati a livello europeo, tutto on line.
Tutto sommato e’ stata una bella esperienza ma da parte mia, spero che sia anche stata la prima e l’ultima volta. Spero proprio il prossimo anno di essere nuovamente a Groninga e vedere i concerti live e non dal divano di casa, xche’ alcune emozioni sono uniche e abbiamo bisogno di assistere fisicamente ai concerti.
Di seguito alcuni live che abbiamo preferito:






Share.

About Author

Comments are closed.