Vita da Musico: Re del Kent

0

Be’ ci sembra giusto parlare della benzina che alimenta i motori dei Re del Kent, che è stata super presente soprattutto durante le riprese del video. Dario ha portato questa bottiglia con dentro un liquido rossastro, con sopra attaccata un‘etichetta dell’ep, corretta con un indelebile, con scritto al posto del titolo “acqua del re”! Mai nessuno, forse nemmeno chi l’ha creata, ha scoperto tutti gli ingredienti. Però chiunque… Max, Dani, Omar e tutti gli amici presenti hanno fatto il pieno! Tanto che finita la prima bottiglia sono state create altre varianti. Sempre diverse, perché venivano a mancare ogni volta ingredienti diversi. Probabilmente la parte più difficile è stata quella di Lory, ideatore e regista del video, nonché l’unico in grado di gestire la situazione ed organizzare tutto, nonostante non fosse al 100% nemmeno lui. Possiamo sicuramente dire che quell’acqua ha dato quel tocco di allegria in più e reso più semplice la vita dei più timidi durante le riprese. Infatti diverse persone che non ci aspettavamo hanno completamente “bucato” lo schermo! Comunque la cosa incredibile è che, a parte la prima bottiglia, le altre erano completamente analcoliche, era un semplice esperimento sull’effetto placebo. Ed ha funzionato benissimo, consigliamo infatti la visione del video di bianconero come dimostrazione. Per l’acquisto della bevanda invece scrivete direttamente sui nostri social.


Re del Kent sono una band alternative rock… Non nascono nel Kent nel 500… Ma nel 2019 a Milano, il giorno in cui il mondo celebra Sant’Etelberto, per loro, unico vero re del Kent. Si formano dalle ceneri dei Total Rickall, esperimento che ha portato all’incontro diDario(voce e chitarra) e Omar(Basso). È proprio con questo progetto che nascono i primi pezzi caratterizzati da forti influenze grunge e alternative che trattano temi sociali e biografici. A fine Febbraio il gruppo assume una forma più completa con l’ingresso di Massimiliano, batterista bergamasco da poco trasferitosi a Milano, e dall’amico Daniele, chitarrista dalle sfumature più metal. Inizia quindi un percorso che li porta ad esibirsi in varie realtà lombarde ed a pensare alla realizzazione del loro primo EP. Nel novembre 2019 viene quindi registrato “24 febbraio”, rilasciato proprio nella data che dà il titolo al lavoro, corrispondente al primo anniversario della band e che trova riscontri positivi dalla critica, tra tutti Rockit. I quattro Re del Kent hanno giusto il tempo di suonare nel release party dell’EP, al Rock’n’Roll di Milano, prima che il progetto venga temporaneamente rallentato dal “lockdown” generale, che non ha fermato comunque la composizione di nuovi brani. A dicembre esce il primo album Sottocultura.

https://www.facebook.com/redelkentband/
https://www.instagram.com/re_del_kent/

Share.

Comments are closed.