Vita da Musico: Inner Skin

0

Lone Sleeper è un pezzo nato come un flusso di coscienza, come se fosse sempre stato dentro di me (Alberto – cantante/compositore) e aspettasse solo di prendere forma sonora.
Infatti è scaturito da un arpeggio che mi ha smosso qualcosa dentro, e quel qualcosa è la voglia di raccontare il bisogno umano di condivisione. Mi capita spesso di farmi ispirare dal suono prima che da un testo e nel caso di Lone Sleeper è stato così. Come se la melodia richiamasse le parole e non il contrario. Quando l’ho fatto sentire ai miei compagni di viaggio Giorgio e Francesco, chiaramente mi hanno chiesto a chi mi rivolgessi e io risposi: ”A nessuno”… 10 secondi di silenzio.
In effetti, anche se sembra mi stia rivolgendo a qualcuno in particolare, in realtà è piuttosto una presa di coscienza sulla propensione umana all’unione. È quindi un augurio, una speranza e una necessità maturata nella solitudine, perché in essa ho sempre trovato croce e delizia, ispirazione e distanza, da superare attraverso la musica.
C’è poi da dire che Lone Sleeper aggiunge un tassello importante al nostro percorso musicale. Mentre gli altri brani partono con un certo piglio fin dall’inizio, questo rimane intimo e placido quasi fino alla fine. Poi però esplode in una cavalcata sonora che rispecchia la nostra cifra stilistica e attraverso cui amiamo esprimerci. In questo modo il contrasto è ancora più netto, andando a sottolineare maggiormente l’emotività che sottintende.
A questo percorso il nostro produttore artistico Fabio Trentini  (Guano Apes, H-Blockx-Le Orme) ha dato un contributo fondamentale. Grazie alla sua esperienza, sensibilità e professionalità, siamo riusciti a tirar fuori il meglio dal materiale iniziale. Fabio ha saputo individuare subito le sonorità giuste con cui colorare il brano, servendosi poi di Giorgio Ranciaro e Francesco Tripaldi per la registrazione di batteria e basso. E’ da queste collaborazioni che ho capito ancora di più l’importanza della condivisione. Se inizialmente infatti tutti i brani sono nati nel chiuso della mia stanza, in un secondo momento hanno ricevuto un arricchimento ulteriore grazie all’intervento di tutti e questo metodo di lavoro è diventato il cardine per tutte le produzioni.
Abbiamo già idee molto chiare sul video che lo accompagnerà. Non vogliamo svelare troppo ma anche qui giocheremo sui contrasti. Nella semplicità cercheremo di dare forma plastica una canzone che porta in grembo le nostre emozioni più intime. Non è mai facile riuscirci ma sono certo che uscirà un buon lavoro. Per buono intendo semplicemente che riesca a toccare le corde giuste degli spettatori, smuovendo stati mentali che tutti, chi più chi meno, si è trovato ad affrontare.
Noi ce la metteremo tutta!”


INNER SKIN nasce a cavallo tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 da un percorso musicale iniziato più di cinque anni fa da Alberto Frasson, veneto trapiantato a Roma. Nel 2018 l’incontro con il batterista Giorgio Ranciaro, appena trasferitosi da Amsterdam, è la chiave di volta e avviene grazie all’intermediazione del produttore artistico Fabio Trentini (Guano Apes, Mr. Mister, Le Orme, H-Blockx, Stick Men e molti altri.) La band comincia a crearsi la sua identità web e social. “Whispers” comincia ad andare on air su alcune fm/web radio, anche in Italia, Olanda, Nuova Zelanda, Canada e in California. Alberto Frasson è un cantante eclettico e visionario e si presenta con una sorta di purezza musicale, un approccio quasi romantico e incantato a questo nuovo viaggio. La sua è una scrittura d’autore, in bilico tra l’alternative rock d’oltre oceano e puntate visionarie nel dark e nel progressive. Completa la formazione Francesco Tripaldial basso. Musicista aggiuntivo Tristan Pesarini alla chitarra e alle tastiere. Il loro ultimo singolo “LONE SLEEPER” è già disponibile sulle piattaforme digitali.

Facebook: https://www.facebook.com/innerskin
Instagram: https://www.instagram.com/innerskin_band/
Sito: http://www.inner-skin.com

Share.

Comments are closed.