Jordan Rakei, il nuovo album ‘Wallflower’ in uscita il 22 settembre e a novembre dal vivo a Milano

0
‘Disclosure were onto something when they discovered this 25-year-old Kiwi –
people are noticing in increasing numbers’ 
– The Evening Standard‘Learn this singer-songwriter’s name now, so you don’t have to regret it later’
Okayplayer

Ascolta qui il nuovo singolo ‘Nervo’

Sarà pubblicato il 22 settembre su Ninja Tune ‘Wallflower‘, il nuovo album di Jordan Rakei, il golden boy della scena soul elettronica neozelandese, dal vivo in autunno il 6 novembre al Circolo Magnolia di Segrate (Milano). Info su www.radarconcerti.com.

A soli venticinque anni, il giovane cantante e politrumentista è un talento raro e ha una consapevolezza emotiva che molti altri artisti non raggiungono neanche nel corso di un’intera carriera e in questo nuovo album unisce sonorità soul e jazz, ricordando contemporaneamente predecessori e coetanei come RootsThe InternetNick Hakim eHiatus Kayote.

L’attitudine swing, spina dorsale del suo background, è sempre presente sin dai giorni di adolescenza trascorsi in camera da letto con il suo sequencer MPC, cercando di emulare9th Wonder Pete Rock. L’ascesa artistica di Jordan è stato frutto di un lavoro prevalentemente solista, grazie a un’eccezionale abilità accompagnata da un’imperturbabile ambizione.

Già tre anni fa con l’uscita dell’EP ‘Groove Curse’ Rakei aveva catturato l’attenzione dei tastemaker, ma è l’album di debutto ‘Cloak’ (Soul Has No Tempo, 2016) a catapultarlo nell’Olimpo della scena indie, dandogli la possibilità di esibirsi al Pitchfork Avant-Garde Block Party.

Un momento di gloria che dà il via ad alcune collaborazioni discografiche importanti, dai Disclosure a Jamie WoonNaoAlfa Mist, la comunità jazz britannica degli United Vibrations di Yussef Dayes (Yussef Kamaal) e Richard Spaven (Flying Lotus, 4 Hero, José James). Nel 2016 inoltre, con l’alias Dan Kye pubblica l’EP ‘Joy, Ease, Lightness’ sulla Rhtyhm Section di Bradley Zero. Questi primi passi hanno affascinato subito il gotha della radiofonia britannica, da Annie Mac di BBC 1Xtra a Huw Stephens,MistajamJamz SupernovaToddla T,  Mary Anne Hobbs Gilles Peterson.

Rakei considera ‘Wallflower’ il suo lavoro più personale, che rappresenta un opus emotivo ispirato alle sue lotte con l’introversione e l’ansia. Sonicamente lussureggianti e complessi ma liricamente minimali,  i brani dell’album sono uno sguardo nella mente e nell’arte di un musicista che si aggrappa con la propria immagine alle paure ogni giorno.  Dopo l’uscita del primo singolo ‘Sorceress‘, dove l’ego è personificato come una figura sinuosa dello spirito, adesso è la volta di ‘Nervo‘, con il featuring di Dave Okomu degli Invisible alla chitarra, un  brano che stimola un senso di rinnovamento, così come ‘Clues Blues‘ flirta con lo ska ed è prodotto insieme ad Ahmad Dayes e Wayne (United Vibrations).

Share.

About Author

Comments are closed.