Fink, nuovo album di inediti in uscita il 15 settembre e a novembre dal vivo a Milano e Roma

0
TRACKLIST 
Resurgam / Day 22 / Cracks Appear / Word To The Wise / Not Everything Was / Better In The Past / The Determined Cut / Godhead / This Isn’t A Mistake / Covering Your Tracks / There’s Just / Something About You
Ascolta ‘Cracks Appear’
Si intitola ‘Resurgam‘ e sarà disponibile dal 15 settembre il  nuovo album dei Fink, band inglese tra le più acclamate della scena indie europea, in arrivo anche dal vivo in Italia il prossimo autunno, l’1 novembre al Magnolia di Segrate (Milano) e il 2 al Quirinetta diRoma (info: www.barleyarts.it).

Sesto album da studio per Fin Greenall insieme ai fidati Tim Thornton (batteria, chitarra) e Guy Whittaker (basso), ‘Resurgam’ continua l’avventurosa strada musicale intrapresa dal debutto sample-oriented ‘Fresh Produce’ (2000) fino all’ultimo ‘Hard Believer’ (2014).

Nel corso di questi anni Fin Greenall ha guadagnato stima da pubblico e critica anche come compositore di musica per il cinema, scrivendo per John Legend e Amy Winehouse e per i suoi progetti collaterali, da ‘Horizontalism’ (2015) a ‘Sunday Night Blues Club Vol.1’ (2017).

Sono appena tornato dal tour per il disco blues, ho la voce un pò sconvolta, le unghie rotte, il sudore dell’ultimo concerto ancora sulla chitarra‘, ricorda Greenall. ‘La prima settimana doveva servire per il set up ma alla fine del quarto giorno avevamo già registrato la title track dell’album, eravamo ancora in una fase di warm up..

Il titolo ‘Resurgam’ deriva da una scritta latina di una chiesa costruita 900 anni fa nella Cornovaglia, zona natìa della famiglia di  Greenall. Il suo spirito vitale e insistente pulsa attraverso le dieci tracce dell’album, registrato con Flood (PJ Harvey, U2, Foals, Warpaint, The Killers) nei suoi studi ‘Assault & Battery‘ di North London.

‘Flood, presente sin dal primo demo, mi ha guidato nel processo creativo in modo diverso, dalla scrittura al canto fino alla creazione della musica’, dice Greenall.‘Le sue deadline sono molto sane e il suo mantra di ‘creare dischi da far acquistare, non da vendere’ ha dato a tutti il fuoco per registrare il migliore e più coerente album mai pubblicato fino ad oggi’

Sulla title track, i testi di ‘Resurgam’ vengono deliberatamente spogliati e diventano potenti grazie un flusso di funk profondo e persuasivo. C’è rivelazione e redenzione, così come ‘Day 22‘ si occupa di sobrietà e tentazione nel più puro stile di Greenall. E ancora, il primo singolo ‘Cracks Appear‘ offre una melodia capricciosa intrisa di calore e candore, ‘Word To The Wise‘ parla della fine di una storia d’amore, accompagnato dal pianoforte da Douglas Dare e ‘Not Everything Was Better In The Past’  segna invece un risveglio personale, che unisce riflessi acuti e affascinanti stati d’animo.
Un basso pesante e risonante è il segno distintivo della produzione e una serie di nuovi elementi vengono aggiunti al mix finale, dai synth vintage di Flood al sax di Martin Slattery, stratificato nelle atmosfere vivaci del beat di ‘This Isn’t A Mistake’. Il gancio della chitarra ritmica di ‘Godhead‘ mette in luce un’influenza africana occidentale e conferisce un contesto allegro allo stile vocale di Greenall.

L’approccio live di Fink è acclamato in tutto il mondo, nei club più intimi, nelle arene o al fianco di un rinomato ensemble classico (Fink Meets The Royal Concertgebouw Orchestra, 2013). Per il tour di ‘Resurgam’, il trio di base affronterà una serie di concerti con due batteristi, impegnati in oltre 60 date in 19 paesi europei, raggiungendo più di 65.000 persone.

‘Resurgam’ è un nuovo audace capitolo musicale ed è puro Fink: tutto cuore, soulful e irrefrenabile.

TOUR:
16.09.17 – B90, Gdansk, Poland
17.09.17 – Stodola, Warsaw, Poland
18.09.17 – Kwadrat, Krakow, Poland
21.09.17 – CK Zamet, Poznan, Poland
23.09.17 – Pumpehuset, Copenhagen, Denmark
24.09.17 – Parkteatret, Oslo, Norway
25.09.17 – Debaser Strand, Stockholm, Sweden
27.09.17 – Tavastia, Helsinki, Finland
28.09.17 – Vaba Lava, Tallinn, Estonia
29.09.17 – Palladium, Riga, Latvia
30.09.17 – Loftas, Vilnius, Lithuania
02.10.17 – Republic Club, Minsk, Belarus
05.10.17 – Sentrum, Kiev, Ukraine
07.10.17- Control Club, Bucharest, Romania
08.10.17 – Sofia Live Club, Sofia, Bulgaira
09.10.17 – Dom Omladine, Belgrade, Serbia
11.10.17 – Firchie Think Tank Studio, Novi Sad, Serbia
12.10.17 – Mocvara, Zagreb, Croatia
13.10.17 – Akvarium, Budapest, Hungary
14.10.17 – Majestic Music Club, Bratislava, Slovakia
15.10.17 – Museumsquartier Halle E, Vienna, Austria
17.10.17 – Fleda, Brno, Czech Republic
18.10.17 – Roxy, Prague, Czech Republic
19.10.17 – Muffatthalle, Munich, Germany
20.10.17 – Conrad Sohm, Dornbirn, Austria
23.10.17 – Posthof, Linz, Austria
24.10.17 – Rockhouse, Salzburg, Austria
25.10.17 – Treibhaus, Innsbruck, Austria
26.10.17 – LKA, Longhorn, Stuttgart, Germany
27.10.17 – Les Docks, Lausanne, Switzerland
29.10.17 – Bierhuebeli, Bern, Germany
30.10.17 – Dynamo, Zurich, Switzerland
31.10.17 – Radiant, Lyon, France
01.11.17 – Magnolia, Milan, Italy
02.11.17 – Quirinetta, Rome, Italy
04.11.17 – Apolo 2, Barcelona, Spain
05.11.17 – Teatro Barcelo, Madrid, Spain
06.11.17 – Tivoli Theatre, Lisbon, Portugal
07.11.17 – Casa Da Musica, Porto, Portugal
10.11.17 – La Cigale, Paris, France
11.11.17 – Grand Mix, Lille, France
12.11.17 – E-Werk, Cologne, Germany
13.11.17 – Batschkapp, Frankfurt, Germany
14.11.17 – Rockhal Club, Luxembourg, Luxembourg
16.11.17 – O2 Forum Kentish Town, London, UK
17.11.17 – Gorilla, Manchester, UK
18.11.17 – St Lukes, Glasgow, Scotland, UK
20.11.17 – AB, Brussels, Belgium
21.11.17 – Doornroosje, Nijmegen, Holland
22.11.17 – Paradiso, Amsterdam, Holland
23.11.17 – Paradiso, Amsterdam, Holland
24.11.17 – O13, Tilburg, Holland
26.11.17 – Modernes, Bremen, Germany
27.11.17 – Docks, Hamburg, Germany
28.11.17 – E-Werk, Erlangen, Germany
29.11.17 – Felsenkeller, Leipzig, Germany
01.12.17 – Tempodrom, Berlin, Germany
03.12.17 – De Oosterpoort, Groningen, NL
04.12.17 – Paarde von Troje, Den Haag, NL

Share.

About Author

Comments are closed.