Marco Parente “Eppur Non Basta” free download esclusivo | Il 7 maggio alla Stazione Leopolda (FI) il live per celebrare i venti anni dalla pubblicazione dell’album

0

Marco Parente live per Fabbrica Europa
Sul palco Irene Grandi e tanti musicisti per il ventennale dell’esordio

Per celebrare il ventennale dall’esordio discografico, Marco Parente riproporrà dal vivo l’album “Eppur Non Basta” alla Stazione Leopolda di Firenze il 7 maggio 2017 a partire dalle 19 in occasione del festival Fabbrica Europa.
Sul palco sarà protagonista la band originale formata da Marco Parente (chitarra e voce), Erika Giansanti e Paolo Clementi (viola), Jeppe Catalano (batteria), Gionni Dall’Orto (basso), Luca Marianini (tromba), Giovanni Gasparini (producer) e Giacomo Costa (visuals e luci). Ospite speciale della serata, la celebre popstar toscana Irene Grandi.
Il vinile esce il giorno stesso e si troverà in vendita a Fabbrica Europa: contiene nella sua versione digitale – in una special card all’interno del vinile – anche due inediti: una versione dal vivo di “Il mare si è fermato” con Stefano Bollani, e il brano “Brazil Brazil”.

18010001 10155798466110476 5505005084367309575 n

In occasione della ristampa e del remaster, a cura di Pippola Music, la versione digitale dell’album è, a partire da oggi, in free download.

Marco Parente “Eppur Non Basta” live a Fabbrica Europa

Domenica 7 maggio 2017 ore 19
Stazione Leopolda – Firenze
Ticket disponibili su: http://bit.ly/ParenteFabbricaEuropa

“Eppur Non Basta” è uscito nel marzo del 1997 per la collana Taccuini del Consorzio Produttori Indipendenti. 12 tracce tra cui spicca il duetto “Oio” con Carmen Consoli.
Sono trascorsi venti anni dall’uscita di “Eppur Non Basta”: il comunicato che lo accompagnava all’epoca iniziava con una citazione di Cocteau, ”Si fa dell’arte per trovare nuovi amici”. Oggi Parente aggiunge: “Anche per ritrovarli”.
“Eppur Non Basta”, dalla fine del Consorzio in poi, diventa un disco fuori stampa, un po’ orfano, un po’ fantasma. “Nell’arco di questi anni non sono riuscito ad accontentare quegli ascoltatori che sottopalco a fine concerto mi chiedevano una copia di quell’album. Niente, non si trovava, ormai sembrava essere diventato un pezzo da collezionisti. Nemmeno io potevo acquistarne delle copie. Ma un disco d’esordio – prosegue Parente – occupa sempre un posto speciale e
l’intento di ritrovarlo e farlo rivivere oggi ,dopo vent’anni, ha sicuramente a che fare con un intimo bisogno di riconciliazione col tempo, ma anche e soprattutto col piacere di salire di nuovo su un palco a Firenze con quella stessa band, con lo stesso fonico e coproduttore. Persone che ho avuto la fortuna di incrociare nel mio percorso, persone di gran talento o talento nascosto, valore al quale non ho mai saputo resistere
”.
Nato a Napoli ma fiorentino d’adozione, Marco Parente agli inizi degli anni ’90 collabora con Andrea Chimenti e C.S.I. e dal 1997 decide di intraprendere la carriera solista. Nel periodo florido della City Lights a Firenze accompagna Ferlinghetti, Jodorowski e Giorno. Contemporaneamente Byrne inserisce alcuni dei pezzi di Parente in rotazione nella sua webradio. Otto album di inediti per una carriera ventennale, impreziosita dalle collaborazioni con Cristina Donà, Manuel Agnelli degli Afterhours, Stefano Bollani e Paolo Benvegnù.

eppur-non-basta-659x458

Vinile 12” 180gr. Deluxe limited edition in 300 copie numerate – versione rimasterizzata 2017 – con copertina a colori, fronte plastifica opaca + titolo in uv lucido, retro in uv lucido nero.
All’interno della confezione: card download digitale dell’Album più due inediti.

LP+DIG.: 12 Tracks
LATO A
1. Eppur non basta (intro)
2. Eri
3. L’ultima cena
4. Oio (feat. Carmen Consoli)
5. Il mare si è fermato
6. Sopra sopra
LATO B
1. Buone prestazioni
2. Musica per
3. Eppur non basta
4. I fuochi di fine millennio
5. L’aggio scritt’a canzone
6. Eppur non basta (ripresa)

INEDITI versione digitale:
13. Brazil Brazil (occhio ciclopico)
14. Il Mare si è fermato – Live con Stefano Bollani al Sicurcaiv (Grassina, Firenze)

Credits:
Musicisti :
Marco Parente:Voce, parole, chitarre, piano, trattamenti
Paolo Clementi: viola (16 viole “eppur non basta”), arrangiamenti
Erika Giansanti: viola, arrangiamenti
Luca Marianini: tromba, filicorno, arrangiamenti
Giovanni Dall’Orto: basso, contrabbasso, chitarra-slide, arrangiamenti
Jeppe Catalano: batteria, arrangiamenti
Carmen Consoli: voce in Oio

Produzione artistica:
Giovanni Gasparini e Marco Parente
Testi e musiche di Marco Parente eccetto “L’aggio scritt’a canzone”, testo di Edoardo de Filippo, musica di M. Parente.
Registrato allo Studio Emme di Calenzano (FI) da Giovanni Gasparini.
Mixato da Giovanni Gasparini assistito da Marco Parente.
Rimasterizzato da Tommy Bianchi al White Sound Mastering Studio (Firenze) 2017
© 2017 PIPPOLA MUSIC ®
Ⓟ UNIVERSAL Publishing

Share.

About Author

Comments are closed.