Vita da Musico: Alba Caduca

0

Esami sostenuti? Troppi ai miei occhi, pochi come al solito per l’esigenza del mercato di carne umana. Mi alzo. Faccio colazione… è Settembre ormai ed è tutto da rifare. Precario come al solito, in bilico tra il nulla e poche certezze. Accendo il computer e mi collego al mondo.

Pronti via: mille curriculum in ogni dove. Cerco un appiglio, un sereno morire della speranza.

Ma che cosa voglio fare alla mia età? L’educatore? Delle mie nevrosi forse. Poi arriveranno…nuove facce che si assomigliano tutte; una questione burocratica una scartoffia. Firma qui, qui e qui…sorrisi di circostanza e fra qualche mese di nuovo un bel grazie e vaffanculo per aver partecipato. Ecco, caffè pronto e penso che le canzoni siano come i figli: una volta che sono nate vanno da sé…ognuno se le aggiusta a sé; che la gente non vuole arte ma intrattenimento, non vuole pensare vuole dimenticare…ma che cazzo continui a suonare? Non vedi che la tua vita è una schizofrenia continua? Energia, tempo, sudore, costanza… passione… già la passione, questo fuoco che continua a tornare dalle ceneri che non si spengono mai. Eppure la musica è catarsi. Anche nei suoi elementi più turbanti e violenti… cantare per me è un ultimo grido di liberazione. Forse il più serio. Scrivere per me è come avere una responsabilità… sociale? Forse. Fare i duri costa caro! Anche per il sogno più bello. E poi voli pindarici facendo paralleli tra musica e letteratura pensando che comunico male, che non sono diretto eppure mi sento istintivo… devo migliorare la mia dizione e la mia prosodia nel canto. Strilli troppo… le tue metriche fanno cagare…ma pur sempre con stile… eh i critichini! Sei poco indie, ma chi cazzo ti caga? Esco che è già passata l’alba. Anche se fallisco c’ho provato. 

Max – Alba Caduca

Gli Alba Caduca sono un gruppo friulano che propone un rock italiano permeato da uno stile energico ed allo stesso tempo melodico. Attivo dalla metà degli anni duemila, dopo alcuni cambi di formazione la line up si stabilizza nel 2012.
All’attivo vedono tre dischi autoprodotti che hanno riscontrato nella critica commenti più che positivi, ottenendo ottime recensioni e passaggi su diverse emittenti locali e nazionali.
La band, che da sempre esprime il suo massimo potenziale dal vivo, si presenta sul palco in una serie di eventi live nell’ambito di rassegne e concorsi, esibendosi presso locali, club e festival che gli permettono di dividere il palco, tra gli altri, con Modena City Ramblers, Motel Connection e Roberto Dellera (Afterhours). Da annoverare anche un piccolo tour in Bosnia Erzegovina.
Sempre apprezzati sono l’originalità delle composizioni e l’impatto del sound, sia dal pubblico che degli addetti ai lavori.
Contrapposto ad una fase più sperimentale dei precedenti lavori, con il nuovo disco il gruppo si sposta verso una maggiore linearità, conferendosi compattezza e trovando soluzioni più dirette, anche grazie alla collaborazione di Matteo Dainese (Ulan Bator, Il Cane).

http://www.albacaduca.it

 

Share.

About Author

Comments are closed.