MALLRAT pubblica oggi il disco ‘Butterfly Blue’. In tour in Italia il 18 maggio, Milano, Fabrique

0

MALLRAT

‘BUTTERFLY BLUE’

IL DISCO DI DEBUTTO DELLA PRINCIPESSA POP RIBELLE PUBBLICATO OGGI

(Nettwerk Music Group – Bertus)

https://mallrat.ffm.to/butterflyblue

‘Butterfly Blue’ arriva dopo tre precedenti ep, con i quali Mallrat ha raggiunto oltre 300 milioni di streaming.

Nel nuovo album, prodotto con numerosi collaboratori tra cui Japanese Wallpaper e Tommy English,

anche il feat. di Azealia Banks 

MALLRAT IN TOUR IN EUROPA IN APERTURA A CONAN GRAY

E IN CONCERTO A MILANO, FABRIQUE, IL 18 MAGGIO

info: Vivo Concerti 

Acclamata da Teen Vogue (‘tra le giovani musiciste da tenere in considerazione’),

Paste Magazine (‘tra le donne che stanno rivoluzionando il pop’) e triple j (‘tra le cose più belle del 2018’),

Mallrat sta conquistando i più importanti media musicali in tutto il mondo

L’apprezzata scrittura di brani pop da parte di Mallrat è diventata un faro che l’industria musicale seguirà con entusiasmo e il suo album di debutto sulla lunga distanza, ‘Butterfly Blue’, incarna lo spirito della sua creatura titolare, ma senza la delicatezza che ti tiene a distanza. Con una dozzina di brani intelligenti e dal cuore aperto, Mallrat, ovvero Grace Shaw, ti avvicina e ti mostra il suo mondo attraverso occhi grandi pieni di speranza. 

I’ve always valued music that is interesting, beautiful and unpretentious. Something timeless and not reactive. ‘Butterfly Blue’ was made with that in mind. It’s a demonstration of not pretending to be anyone else” afferma Mallrat.

In ‘Buttefly Blue‘ ci sono molte influenze musicali senza tempo, dal folk al country a Florence + The Machine al pop noir lunatico di Lana Del Rey, fino all’hip hop audace e carismatico di Azealia Banks. Tutto si fonde in un unico e vasto debutto, una raccolta delle emozione di Shaw, eclettiche e coese come le colonne sonore su cui ha studiato a fondo: “It’s so true that the music you listen to when you’re little really shapes you. Or, at least, it hangs subconscious for a very long time”.

Un momento di altissima soddisfazione e completezza vede Mallrat collaborare con Azealia Banks nel singolo ‘Surprise Me‘. Prima ancora di collaborare con il suo idolo, Mallrat ha cominciato a creare musica nella sua camera a Brisbane, in Australia, canalizzando le paure, i sogni e le ossessioni da adolescenti in testi su ritmi che ha recuperato online. 

Gli oltre 300 milioni di streaming raggiunti con i primi 3 ep pubblicati – ‘Uninvited‘ (2016), ‘In The Sky‘ (2018), ‘Driving Music‘ (2019) – documentano la crescita di un’artista. Nel frattempo, Shaw ha scambiato i sobborghi di Brisbane con Los Angeles ed è andata in tour sia in patria che all’estero, compresi i concerti europei e nordamericani in supporto a Maggie Rogers e King Princess, con spettacoli esauriti da Londra a New York, raccogliendo i consensi di fan di artisti del calibro di Mark Ronsons.

Per quanto riguarda i testi, la sua attenzione si è espansa dai brani influenzati dal rap che catturano il monologo interiore ed introverso fino a strofe che implorano una sicurezza romantica, diventando dei veri e propri inni per i giovani, con cui si è ritrovata a crescere insieme, durante i suoi concerti e online. Sin dal primo EP Mallrat ha cercato di trascorrere quanto più tempo possibile in studio con i produttori, raccogliendo idee, imparando e accantonando l’idea di autoprodursi il disco di debutto, Dopo aver infatti prodotto da sola I tre precedenti ep, in ‘Buttefly Blue’ si è affidata alle sapienti mani di numerosi produttori: Jam City, Styalz Fuego, Alice Ivy, Japanese Wallpaper, Sakima, Konstantin Kersting, Big Taste e il vincitore del Grammy Tommy English. 

Pubblicato oggi su etichetta Nettwerk, ‘Butterfly Blue‘ consolida la reputazione di Mallrat come artista dal pop intelligente, pregiato e senza tempo, in grado di spaziare tra campioni sorprendenti, suoni nascosti sotto la superficie, registrazioni capovolte di cori di bambini che eseguono Lisztomania, effetti distorti registrati con giocattoli per bambini scartati, il tutto accompagnato dalla voce di Shaw, più sicura che mai. 

Il viaggio di Mallrat per diventare l’artista in grado di realizzare un disco così completo è stato affascinante tanto la metamorfosi che subisce il suo insetto preferito, la farfalla. E potrebbe benissimo descrivere la fase successiva, mentre si prepara a spiccare il volo con le sue ali da principessa pop ribelle. 

Giovanissima artista australiana in grado di mixare il rap con il pop e l’indie, la ventiduenne Mallrat è già nota ai più importanti media musicali, che la annoverano tra le giovani musiciste da tenere in considerazione (Teen Vogue, 2019) e tra le donne che stanno rivoluzionando il pop (Paste Magazine), oltre a conquistare Stereogum, NPR, NME (‘Best Australian Solo Act’), NYLON, il NY Times, Billboard, The Fader e triple j, che l’ha inserita tra le cose più belle del 2018, mentre PAPER la annovera tra le ‘100 women revolutionizing pop’. 

Con il suo sguardo onesto sulla quotidianità, stratificato su melodie accattivanti, Mallrat nasconde un’irrequietezza nel suono che è impossibile ignorare. Con 3 ep, ampiamente accolti dalla critica, alcune nomination ai National Live Music Awards e il successo dei singoli ‘Charlie’ e ‘Rockstar’Mallrat si è esibita in tour in Nord America, Australia ed Europa, raccogliendo, nel frattempo, anche i consensi dei fan di Mark Ronson.

https://lilmallrat.com

FOLLOW JA.LA MEDIA ACTIVITIES

FACEBOOK – INSTAGRAM

Share.

Comments are closed.