Live Report: Il Rock è Tratto Festival, con Riccardo Senigallia e Caleido – Savignano sul Rubicone (FC), 8 giugno 2019

0

Un contesto intimo, un’atmosfera familiare e il calore della Romagna ci accolgono in una serata di inizio giugno.
Siamo stati a Savignano sul Rubicone (FC) per Il rock è tratto festival, una data davvero memorabile.
L’evento, in pieno centro storico, inizia presto, con le interviste di Radio Icaro Rubicone, la musica della Go Down Music School e il rap di Moder.
Alle 21:30 è la volta dei Caleido, vincitori di un concorso di portata nazionale. Con il pop giovane ed energico della band livornese la piazza vive già una piacevole atmosfera. I ragazzi, dopo aver suonato i brani dal loro primo album, di recente uscita, ma anche un paio di brani inediti, ricevono il premio del contest. Il pubblico è in festa e si prepara ad accogliere l’ospite principale della serata, ovvero Riccardo Sinigallia.

Lo spettacolo del cantautore è un’ulteriore conferma di quanto questo artista sia prezioso nel panorama nazionale. La sua musica, così raffinata e di classe, incanta il pubblico e arriva diretta al cuore.
La sua sincerità e la sua bontà d’animo si esplicano nei brani, in una scaletta che presenta soprattutto le canzoni dell’ultimo album, Ciao cuore, ma anche i brani meno recenti.
Si alternano momenti più introspettivi, come nel brano in apertura, So delle cose che so, ma anche in Se potessi incontrarti ancora e l’acclamatissima La descrizione di un attimo; ma non manca la grinta, su tutte la canzone finale, Una rigenerazione, accompagnata anche da un balletto dell’artista.
Non ci sono tanti fronzoli durante le esibizioni: la scenografia, seppur molto bella, è comunque abbastanza minimal. Al centro di tutto c’è il cuore, che non solo è un richiamo al titolo dell’ultimo album dell’artista, ma è anche l’emblema del romanticismo della musica di Sinigallia. Eccezionale la bravura dei musicisti, in un insieme armonico di voci e strumenti.
La dolcezza con cui Sinigallia dedica i ringraziamenti al pubblico racconta la storia di un grande uomo, oltre che un grande artista; una sensibilità eccezionale, la stessa che arriva in modo così profondo al pubblico.
La serata, così intensa e piena di bellezza, ci lascia con una sensazione di estasi e di felicità, e anche un po’ ci sentiamo fortunati per esserci stati.

 

SETLIST
So delle cose che so
Lontano da ogni giorno
Backliner
Le donne di destra
Bella quando vuoi
Dudù
Se potessi incontrarti ancora
Niente mi fa come mi fai tu
Ciao cuore
Amici nel tempo
La descrizione di un attimo (Tiromancino)
Prima di andare via
Malamore (Enzo Carella cover)
Per tutti
E invece io
Una rigenerazione

Share.

About Author

Comments are closed.