Vita da Musico: Telestar

0

Abbiamo già parlato dei Telestar in questi mesi, dopo uno stop di circa tre anni infatti questa primavera ce li ha riportati con un nuovo singolo, “A vita nuova”, a cui, più di recente, si è aggiunto un altro brano, “Quanto sei bella”, altra anteprima del loro terzo disco che vedrà la luce l’autunno prossimo.
Ne riparliamo oggi, a pochi giorni dall’inizio del Reality Bites Festival, perché anche loro saranno tra gli artisti che si esibiranno quest’anno, precisamente durante la serata del 20 luglio, con Valeria Caliandro e Galeffi, portando inoltre una testimonianza unica nella rosa dei performer di quest’anno. Non è la loro prima volta sul palco di Massarella infatti, chi quindi meglio dei Telestar poteva raccontarci qualcosa sul Festival?
La testimonianza di oggi quindi arriva direttamente dalla penna di Edoardo Bocini, cantante e autore del gruppo, che ci racconta, per la nostra rubrica Vita da Musico, un po’ della storia della band, ma soprattutto di cosa significhi essere musicisti, di quella “magia” che secondo lui sta alla base della scelta di un tipo di vita, che per certi versi non è nemmeno così facile come si potrebbe credere. Del resto, creare qualcosa, farlo con sincerità e impegno, non è mai semplice o completamente privo di sofferenza. Ma il risultato può ripagarti immensamente e farti arrivare al cuore di chi ti ascolta.

“Ci siamo formati nel 2008 ufficialmente, ma in realtà suoniamo assieme da molto prima, dalle scuole mede circa. La musica fa parte della nostra vita, nel bene e nel male. Adesso non ce la togliamo più di dosso e questo è un grande privilegio, ma può essere anche una grande pena.
Parliamoci chiaro, la vita da musicista è una vita durissima perché nessuno ti chiede di farlo e arrivare alle persone è un processo che può richiedere anni, secondi oppure è un processo che non arriverà mai. Per fare musica devi rinunciare a qualcosa, devi rinunciare al tempo con altre persone, ai week end rilassanti e anche al lusso di potere qualche volta pensare ad altro. Sì, perché chi fa musica non pensa ad altro… Chi fa musica tende a frequentare persone connesse al mondo della musica e quando esce con loro non parla d’altro che di quello, di concerti, di suoni, di strumenti e anche delle informazioni più inutili e stupide pur che siano connesse al mondo della musica. Scrivere musica è un sacrificio a cui sottoponi il tuo cervello e il tuo corpo quando questi potrebbero tranquillamente impegnarsi in qualcosa di più semplice, naturale.
A volte però escono fuori le canzoni, ed ecco la magia… la magia che non ti spieghi come hai fatto, perché lo hai fatto e perché continuerai a farlo. La magia che se non la ritrovi almeno una volta al mese ti viene l’ansia di non essere più in grado di farlo. La musica non la fai per soldi, non la fai per le donne come spesso e in maniera errata si crede, ma la fai per quella cazzo di magia.
Noi siamo i Telestar, e stiamo lavorando al nostro terzo disco ufficiale, prodotto da Matteo Cantaluppi.

La prima volta che abbiamo suonato al Reality Bites Festival è stato nel 2015 con Dimartino e Levante, due siciliani molto diversi tra loro, sia come musica che come carattere. Levante è stata molto carina, dopo il concerto le ho pure regalato i due nostri dischi, “Telestar” e “Così vicini così lontani” e scambiato due parole. Il Reality Bites è un piccolo miracolo di festival e la direzione artistica affidata al nostro Francesco Corsagni è sempre perfetta e in largo anticipo sui tempi. Basta guardare i cartelloni delle edizioni precedenti per crederci. La cosa più bella è l’atmosfera, e il perfetto mix tra la buona musica e quella sensazione di essere a casa. VENITE!”

A seguire una galleria di foto del loro live al Reality Bites Festival 2015, di Eleonora Birardi

Questo slideshow richiede JavaScript.

——————————————————-

Telestar, 21 aprile 2018. Foto di Eleonora Birardi
Da sinistra: Marco Tesi, Tommaso Bitossi, Remo Morchi, Matteo Ficozzi, Edoardo Bocini

I Telestar si formano a Montelupo Fiorentino (FI) nel 2008. I primi due dischi auto-prodotti sono stati sviluppati all’interno della sala prove della band, piccolo studio dove suonano e scrivono da sempre le loro canzoni. Nel 2011 la band decide di autoprodursi video di lancio e primo omonimo disco ”Telestar”. Il secondo album ”Così vicini così lontani ” prodotto da Telestar e mixato da Massimo Barbieri esce nell’aprile del 2015 per Labella e riscuote buonissime recensioni dalla critica.
I Telestar sono Edoardo Bocini alla voce e chitarra, Marco Tesi alla batteria e Remo Morchi alla chitarra. Li accompagnano live Tommaso Bitossi alle percussioni e Matteo Ficozzi al basso. La formazione del 2015 relativa alle foto invece vedeva al basso Francesco Baiera e al violino Patrizio Castiglia.


Facebook  –  Instagram  –  Spotify

Share.

About Author

Comments are closed.