The Winstons: nuova uscita su 45 giri e date da Agosto

0

Navigando il battello Winstons sulle pericolose acque dell’improvvisazione e dell’anarchia, i fratelli Linnon e Rob approdano nella vecchia Londonium senza strumenti di bordo e carte di navigazione musicale per raggiungere Enro Winstons che si trova nel mezzo delle reharsals con altri ufficiali di alto bordo dell’amica Polly.
Nello spazio di tre giorni tra una performance lastricata e blitz pirateschi notturni riescono a raggiungere il cottage del tubolare Luke Oldfield che in qualche oretta li aiuta a registrare su nastro nautico 2 brani. L’indomani li si sentiva cantare ” Everytime just like the last, on her ship tied to the mast.” mentre si sorreggevano e si salutavano ognuno per riprendere il proprio mare.
Il disco di plastica è arrivato e sarà distribuito al pubblico ad ogni porto in cui faranno tappa partire dal 24 Agosto.

Ecco tutti gli ancoraggi previsti per ora:
AGOSTO
24 LECCE – Masseria Ospitale
25 MOLFETTA – Eremo Club
28 PESARO – Dalla Cira – Produzioni
SETTEMBRE
7  SIENA – Live Rock Festival Acquaviva
8 MARONE (BS) – LidoMad Hops
9 TORINO – Cap10100
14 MILANO – Magnolia
15 PARMA – Cubo
16 BRESCIA – LIO BAR
23 BOLOGNA – Locomotive Club
24 SPOTORNO (SV) – Children Of The Beach, Spotorno Rock Festival
OTTOBRE
1 ROMA – Psych Fest, Monk Roma

 

THE WINSTONS

“Golden Brown/Black Shopping Bag”

Non ci sono parole per descrivere l’iper-produttività di quella che potremmo definire, senza mezze misure, LA band del 2016: i The Winstons giungono con questo 7″ alla terza pubblicazione in soli nove mesi, dopo l’omonimo debutto e il “Live in Rome” della scorsa primavera. Considerati gli impegni di ciascuno dei tre componenti – Enrico Gabrielli, Roberto Dell’Era e Lino Gitto – con le rispettive formazioni principali e le collaborazioni extra, il risultato è ancor più sorprendente.

I brani inclusi in questo 45 giri sono due; il lato A contiene una versione ‘winstoniana’ della celebre “Golden Brown” degli Stranglers, mentre come B-side troviamo un brano nuovo di zecca, che ci riporta nuovamente in un magico lustro compreso tra il 1967 e il 1972, a cavallo tra psichedelia e progressive rock, materia che il trio padroneggia con una spontaneità da lasciare sbalorditi.

Registrata in un solo giorno presso i Tilehouse Studio londinesi e stampata in sole 450 copie in vinile oro, questa release è destinata a diventare ben presto un raro oggetto da collezione. Inarrestabili e imprevedibili, i The Winstons aggiungono un importante tassello a una discografia in rapida crescita, nonché un’ulteriore conferma del loro ottimo stato di Salute.

//////////////

Read More

THE WINSTONS

http://www.facebook.com/thewinstons1/?fref=ts

Share.

About Author

Comments are closed.