MISS MOG: da oggi su YouTube il video di VENETY FAIR che anticipa l’uscita di FEDERER il 15 aprile.

0
Venety Fair” è il nuovo videoclip dei Miss Mog, terzetto synth-pop veneto che il prossimo15 aprile pubblicherà su etichetta Dischi Soviet Studio il primo disco sulla lunga distanza “Federer”. Il clip, da oggi su YouTube, è stato realizzato dalla giovane videomaker Petra Errico che con un paziente lavoro di post-produzione manuale ha reso anonimi i volti dei passanti che scorrono durante il clip coprendoli con 6500 maschere.

Venety Fair” è un brano che ha come protagonista Christian, un tipico uomo della profonda provincia veneta. I Miss Mog raccontano che “lo spunto da cui viene il titolo è Vanity Fair, che, prima di essere un giornale, è stato un luogo di perdizione costruito da Belzebù in persona, descritto in un romanzo allegorico inglese. Christian, abitante dalla città della distruzione, attraversa Vanity Fair nel suo percorso verso la città dei cieli. Dopo qualche tempo, però, abbiamo immaginato che Christian, date le sue origini, abbia avuto nostalgia di un po’ di distruzione, ed abbia deciso di tornare indietro. Ma ha letto male le indicazioni, ed è finito a Venety Fair, la pianura dove i gelsi si contornano di cemento: poco male, si è subito sentito a casa”.

Nel videoclip un giovane guarda la camera con sguardo fisso e spaesato mentre intorno tutti i Christian del mondo si muovono frenetici come formiche. Il ragazzo sembra chiedersi dove vanno e soprattutto perché non stanno mai fermi e forse non sa che siamo in un giorno del weekend dedicato allo struscio che finirà in una serata di lap dance dove Christian sarà “appeso a un palo per non cadere”. Ma questa massa frenetica di Christian potrebbe essere diretta ciascuna al proprio posto di lavoro dove riprenderà l’inarrestabile ciclo senza fine dell’“imballa, spedisci, fattura, produci, imballa, spedisci, produci” della provincia cronica italiana, dove l’unica produzione a non sentire la crisi è quella del disagio esistenziale dei suoi abitanti.

La provincia, le sue dinamiche di malessere, la generazione senza miti e senza rivoluzioni dei trenta-quarantenni sono alcune delle tematiche di “Federer” primo disco sulla lunga distanza dei Miss Mog che verrà presentato live venerdì 8 aprile allo Spazio Aereo di Venezia. Un lavoro che raccoglie undici canzoni all’insegna di un synth-pop dai bpm non troppo accelerati che gioca la propria efficacia su variazioni raffinate di un suono gustosamente vintage, fra testi spesso velati d’ironia e trovate melodiche capaci di infilarsi in un attimo sottopelle. Il tutto concorre a formare un disco di songwriting electro come raramente capita di incontrarne che ha la leggerezza di una piuma dai colori settantiani e che si posa sulla nostra pelle sfregandola come in una tortura esistenzialista malinconica e confortante, ironica e dolceamara, ma sempre così (terribilmente) pop.

Link
http://www.missmog.it
https://www.facebook.com/MissMogMusic

(foto Petra Errico)

Biografia

Miss Mog è nata in qualche cadente sala prove di Marghera ormai sei anni orsono, dove Grace (macchine) e Tommy (basso) praticavano elettronica becera ed irripetibile, cercando di coinvolgere, talvolta, chitarristi, batteristi  e cantanti. Il progetto ha poi preso forma – parliamo del 2012 – con l’arrivo in pianta stabile di Enrico, alla voce, e di Alvise, che ha suonato la batteria con noi per circa un anno, poi se n’è andato. Le canzoni sono venute fuori di colpo, e tutte insieme, nel corso del 2013: abbiamo pensato di registrarle, più che altro per  dar loro una versione definitiva. Qui è subentrato Beppe Calvi (aka Zucca Veleno), diventato il nostro produttore,  nonché, che a furor di popolo, quarto Miss Mog. Il sospetto che le canzoni avessero un che di buono ce l’avevamo fin da quando sono nate, ma solo con la produzione  di Beppe abbiamo capito che il  progetto poteva funzionare.

Share.

About Author

Comments are closed.