Cinghiali incazzati, il nuovo singolo degli Ex-Otago

0

INRI e Grarrincha Dischi
Presentano:

Cinghiali incazzati”

Il nuovo singolo degli “Ex-Otago”

Cinghiali Incazzati”, già anticipato in puntata da Nikki di Tropical Pizza su Radio Deejay,
è il nuovo singolo degli Ex-Otago lanciato in anteprima su
Spotify,  mentre il nuovo album “Marassi” vedrà la luce dopo l’estate.
L’album è stato realizzato grazie al
crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser, che dopo aver raggiunto il goal con qualche giorno in anticipo
ha chiuso con il
130% dei fondi richiesti, quasi 500 raisers, 400 CD in prevendita a scatola chiusa e portando a casa di 15 fan un live esclusivo.
Cinghiali
incazzati parla delle diverse facce che l’uomo porta dentro di sé: il lato femminile e quello maschile, la paura ed il coraggio, il grigiore e la dolcezza,
il conflitto interiore che porta un lavoro di facciata a discapito di una passione che non si ha avuto il coraggio di coltivare.
Tutto questo va’ a formare ciò che siamo. C’è chi ha
il coraggio di esprimerle tutte, senza dar peso al giudizio degli altri, magari correndo il rischio di perdere il lavoro, o sperando di conquistare un amore verso qualcuno o, magari, solo verso se stessi.

Partendo sempre dall’ipotesi che un essere umano è una pentolaccia ed è grazie a tutta questa ricchezza che riesce a stare al mondo, minimamente in equilibrio.”

Marassi è la Genova post moderna, rimasta fuori dalla canzoni di De Andrè, il posto più vicino a quello che si può definirecasa per gli otaghi.
Il luogo da cui è partito tutto, il quartiere dove sono nati e cresciuti,
un serpente di strade che arrivano fino al rifugio in cui ancora oggi si ritrovano tutte le settimane a scrivere canzoni, mangiare insieme e suonare.

Un quartiere che ben rappresenta i giorni nostri, un quartiere di supermercati e palazzi, di pini domestici e platani, di palestre di boxe e di zumba,
di
relazioni sull’autobus, di vita. Lo stadio e il carcere, indiscussi grandi monumenti.
Gli anziani guardano i cantieri, i giovani fanno le impennate con lo scooter.

Volevamo raccontare il presente e non c’è niente di più presente di Marassi.”

Il disco è in fase di registrazione sotto la guida e l’egida di Matteo Cantaluppi al Mono Studio di Milano e
passerà sotto le abili mani di
Giovanni Versari al master, prima di arrivare nelle vostre cuffie.

Share.

About Author

Comments are closed.