MasCara: da oggi il nuovo singolo ‘Falsa Età Dell’Oro’ è su Youtube. Guarda il video

0
MasCara: da oggi il nuovo singolo “Falsa Età Dell’ Oro”è su Youtube.
Guarda il video
E’ da oggi pubblico su Youtube dopo esser stato in anteprima su Rockit il nuovo videoclip dei MasCaradel brano “Falsa Età Dell’ Oro” .

“Falsa Età Dell’ Oro” – singolo estratto da LVPI

Prod. Audio: Matteo Cantaluppi, Mono Studio (Milano)
Mix: Tommaso Colliva
Mastering: Giovanni Versari

Regista – Post. Prod: Lucantonio Fusaro
Direttore della Fotografia: Massimiliano Roccato
Assistente: Tommaso Simonetta

Danzatrice: Benedetta Minonzio

Coreografa: Silvana Bazzi
“Questo nuovo lavoro nasce nel tentativo di continuare e mantenere l’estetica, i colori e l’immaginario scelti per il concept del disco dei MasCara. Così come è accaduto per i suoni durante le registrazioni, anche nei video, si fa leva su ciò che sta agli opposti: Il bianco ed il nero, lo statico ed il dinamico. La musa ispiratrice è una donna atleta, combattiva, tesa. Quasi una dea. Nel testo  “Falsa età dell’oro” simboleggia il coraggio dello scontro, la forza ( attribuito solitamente al “maschile”) che si contrappone alla paura, alla sensazione di impotenza che il protagonista Isaac esprime dalla sua prospettiva. C’ è insomma un ribaltamento tra ciò che è tipicamente attribuito al maschile e ciò che viene associato di norma al  femminile. Si è scelto quindi di lavorare con due professioniste: danzatrice e coreografa per rendere il tutto più intenso ed elegante ma allo stesso tempo libero. Contemporaneo.Niente che fosse troppo classico. Uno sguardo attento sulla gestualità,all’improvvisazione, all’istinto.
Il video ruota attorno a questa donna proiettata dagli occhi dei musicisti, che come macchine da presa, ci mostrano i movimenti eleganti e potenti di gambe che si elevano, braccia che ruotano e si moltiplicano, di forme che man mano si susseguono. Fotografie in movimento. Anche nella scelta di utilizzare effetti pellicola, lo scopo ultimo è quello di mostrare allo spettatore qualcosa che appartiene al passato, ma ricostruendolo con mezzi odierni, digitali: Si cerca insomma di mostrare il trucco, di dominarlo. Come se un prestigiatore godesse del piacere di dimostrare, che quanto appare o scompare dalle proprie mani, non ha a che fare con la magia ma con l’abilità. Senza perdere il gusto per la meraviglia e per la bellezza.”
LVPI (2014, Autuproduzione)

Registrato da: Matteo Cantaluppi al “Mono Studio” di Milano e Luca Tacconi al “Sotto il Mare Recording” di Povegliano Veronese (VR)
Assistente di Studio: Alessandro Baldessari
Mixato da: Tommaso Colliva negli studi “Toomi Labs” di Milano
Masterizzato da Giovanni Versari: a La Maestà Mastering Recording Studio di Tredozio (FC)
Special Guest: Stefano Papa (al sassofono in “Vita Sonica” e “Macchine da guerra”)
Produzione Artistica: MasCara e Matteo Cantaluppi (Synth, Moog Prophet e programmazioni)
Artwork: Giulia Azzalini

Il disco è uno spaccato di vita di due ragazzi che vivono sotto assedio e affrontano la situazione con spinte emotive completamente differenti che li porteranno a trovarsi l’uno di fronte all’altro su versanti opposti.

Isaac e Laica sono uniti dai sentimenti, da qualcosa che assomiglia ad un amore adolescenziale nella fase in cui la ricerca di protezione si cerca negli altri, nel branco. Man mano che si sviluppa la storia i loro punti di vista diventano divergenti ognuno DIVENTA qualcosa di inaspettato per se e per l’altro, come perdere un’odore familiare per acquisire il proprio.

Il disco parla dell’impatto emotivo che il concetto di distruzione, sia essa di natura fisica o morale, può scaturire. Si parla dell’impotenza che si può provare nel lottare contro qualcosa che quotidianamente corrode le esistenze di tanti con la prepotenza. Si parla di quanto possano diventare incolmabili i buchi nell’anima dei protagonisti. Isaac e Laica sono due compagni di viaggio che hanno due modi di differenti affrontare la rabbia, non potendola esprimere, non avendone la forza.

TRACKLIST

1. Macchine da guerra
2. Dei per sempre
3. Cattedrali al neon
4. Isaac
5. Graffiti
6. Falsa età dell’oro
7. Riti ancestrali
8. Laica
9. Lupi
10. Barricate
11. Gocce di benzina
12. Vita sonica

CONTATTI BANDFacebook
Sito
Twitter
Soundcloud
Bandcamp

Share.

About Author

Comments are closed.