The Yellow Traffic Light: viene pubblicato oggi per WWNBB, ‘Cole Drives Too Fast’ il nuovo singolo.

0
Viene oggi pubblicato ufficialmente, dopo essere stato in anteprima esclusiva su Rockit, ‘Cole Drives Too Fast’, primo singolo estratto da un nuovo EP della band in uscita a settembre per l’etichetta WE WERE NEVER BEING BORING.
Il brano è disponibile su tutti i principali store digitali:

         

Guarda il video

Crediti video
Regia | Montaggio | Sinossi Video | Sceneggiatura: Mario Toyoshima e Edera production studio
Attore: Davide Terrosi

Crediti musica
Registrato, mixato e masterizzato da Federico Pianciola presso il Mandala Studio, Docks Dora di Torino, nel Maggio del 2015.

Special thanks:
A Christian Marsiglia per la logistica nelle riprese del “car action” a Torino.
Alla nonna di Luca per averci concesso gentilmente lo spazio in cui sono state girate le scene delle “prove della band” a Rifreddo (CN).

“L’idea di fondo del video di “Cole drives too fast” parte dal titolo e dalle liriche del brano, scritte da Jacopo Lanotte (chitarra e voce). Da questo punto di vista è stato principalmente Federico Mariani (chitarra e tastiera) a prendere spunto proponendo di girare il video interamente di notte, ponendo come soggetto un’ auto guidata da uno sconosciuto che, come narra il testo della canzone si spinge fino ai limiti dell’assurdo e dell’insensatezza dell’esistenza umana (non per caso nel video frequenti sono le riprese del personaggio perso in volto, fermo davanti ai fari della sua vecchia Volkswagen). Aiutati nella “sinossi” da Mario Toyoshima che ha inoltre definito i caratteri estetici generali, unendo estetica vintage (frequente è la ripresa, come già successo nel video di “April”, in VHS oltre all’utilizzo per l’appunto di un’ auto come la Volkswagen Golf del 1986 proveniente proprio dall’ epoca d’ ispirazione) ad una più moderna alta definizione (è infatti un intento nel video quello di contrapporre ad immaginari nostalgici, inquadrature moderne che sfruttino tecnologie più sofisticate), in breve tempo il video si è costruito via via in maniera definita sino a giungere alla forma finale definitiva.”

THE YELLOW TRAFFIC LIGHT
Torino // Shoegaze – Dream Pop
Facebook

La band nasce nel 2012 dalle menti di Jacopo Lanotte (voce, chitarra, tastiere), Luca Chiorra (batteria) e Angelo Viviani (basso). Le prime influenze musicali che avvicinano i tre e li spingono a formare un gruppo sono radicate tra la fine degli anni 60 e l’inizio degli anni 70, tra psichedelia sixties (The Doors, Pink Floyd, The Beatles post 65, Nugget’s generation) e rock progressive (Genesis, King Crimson, Caravan).
All’inizio del 2013 la band decide di mettersi al banco di prova registrando il primo Ep, autoprodotto: “Home At Least” si compone di cinque brani per lo più strumentali dove le prime influenze psych-prog si mischiano e si riarrangiano con il nuovo amore musicale ed estetico: lo shoegaze e gli anni 90 (My Bloody Valentine, Ride, Slowdive, Adorable, Jesus and Mary Chain e Spaceman 3). Verso la fine del 2013 la formazione originaria subisce vari cambi con l’ingresso di Federico Mariani (chitarra e synth) e Lorenzo Avataneo (che sostituisce Viviani al basso). Con il nuovo assetto il sound si fa sempre più maturo e pieno, la band decide così di realizzare un secondo Ep; ed è così che nell’estate del 2014, sotto la supervisione di Riccardo Salvini, (Foxhound e Indianizer) e Federico Pianciola, viene registrato, mixato e masterizzato “Dreamless”. 

 

LINE UP

Jacopo Lanotte: voce, chitarra
Luca Chiorra: batteria, percussioni
Federico Mariani: chitarra, tastiere, effetti
Lorenzo Avataneo: basso, voce

 

Share.

About Author

Comments are closed.