ESNS21: intervista con SKAAR

0

 

Cresciuta circondata dallo splendido scenario dell’isola di Stord, Hilde Skaar non aveva paura di distinguersi

La sua attitudine è stata alimentata dalla sua passione per la musica, dal suo primo amore per i Coldplay e i Foo Fighters, alla scoperta dell’empowerment e della vulnerabilità di Banks. La 21enne SKAAR è la prossima artista alt-pop norvegese con la capacità di avere un impatto internazionale. I suoi primi cinque singoli sono stati in A-listed alla radio e ha registrato il tema per la serie Netflix ‘Home For Christmas’. L’abbiamo raggiunta via email.

1. Ciao SKAAR, come è stato per te il lockdown? Ha cambiato la tua visione della vita/creatività/musica?

Ciao! Sta andando bene! Le cose sono strane con Corona, e la vita è piuttosto diversa da quella che mi aspettavo. Sono molto felice di poter scrivere quanto voglio senza distrazioni! Quindi sto tenendo duro, andando ancora forte!
2. Come è stato per te creare la sessione per esns e quali sono i tuoi feedback finora?

Ho filmato la mia sessione ESNS in un locale chiamato Parkteateret a Oslo! Io e la mia band eravamo in piedi in mezzo alla stanza con una troupe che mi seguiva. È stato così divertente poter finalmente suonare dal vivo di nuovo!

3. Come è stato lavorare su “The Other Side of Waiting”? Credo che sia un lavoro molto personale ma è un po’ difficile “indagare” e chiedere i diversi significati e sfumature nelle canzoni… Quindi sta a te parlarne 🙂

L’EP è una storia di quando mi sono trasferita da Stord (la piccola isola dove sono cresciuta) a Oslo. E fin da quando ero piccola ho aspettato e sognato di fare musica a tempo pieno, e ora finalmente sta accadendo! Così ‘l’altro lato dell’attesa’ (il nome dell’EP) riguarda le situazioni che accadono nella mia vita dopo che ho iniziato a vivere il mio sogno!

4. Penso che avere il tuo successo all’improvviso sia stato super sorprendente ma anche in qualche modo difficile. In una canzone parli di attacchi di panico, e anch’io ho attacchi di panico e ansia quindi apprezzo molto l’onestà nella canzone. Come cerchi di mantenere il giusto equilibrio per la salute mentale?

Beh, cerco di non isolarmi! Non è una cosa facile da seguire durante una pandemia, ma faccio comunque del mio meglio. Cerco di prendere un po’ d’aria fresca ogni giorno, e parlo sempre con qualcuno se mi sento giù. Tenersi le cose dentro non è mai una buona idea.

5. Penso che questa sia il momento più wtf per tutti perché penso che saremo bloccati con il corona per altri sei mesi ancora ma… A parte l’incognito, hai qualche aspettativa/piano concreto per questa prima metà del 2021?

 

Ahh lo so… Fa schifo! Ma cercherò di tenermi occupata! Sto scrivendo molto e ho un sacco di progetti in mente e in lavorazione, hehe! Non posso dire molto, ma ci sarà molta nuova musica in arrivo!!!

Share.

Comments are closed.