Il programma della conferenza ESNS prende forma con più relatori confermati

0
Avendo già annunciato che la conferenza e il festival vetrina ESNS (Eurosonic Noorderslag) sarà un’edizione completamente digitale nel 2021, il programma della conferenza sta ora prendendo forma con più relatori e argomenti di discussione annunciati. Dal 13 al 16 gennaio 2021, l’obiettivo principale della 35a edizione di ESNS sarà il progresso e la “strada per la ripresa” con i relatori chiave tra cui; Aly Gillan (Bandcamp), Anita Barisic (Warner Chappell), Claire O’Neill (A Greener Festival, Helen Sildna (Tallinn Music Week), Keith Harris (Keith Harris Music Ltd), Michael Chugg ( Michael Chugg Entertainment) , Michal Kascak ( Pohoda Festival), Sammy Andrews (Deviate Digital), Scott Cohen (Warner Music), Steve Strange (X-Ray Touring), Tom Windish (Paradigm Talent Agency).
Vogliamo tutti andare avanti con la nostra musica e i nostri affari, ma il fatto è che siamo ancora tutti in “modalità di attesa”. Qual è la “strada per la ripresa” del nostro amato settore musicale e quando possiamo ricominciare? Qual è lo stato del vaccino e quando possiamo finalmente andare avanti con eventi di test e test istantanei? Lo streaming è qui per restare? In che modo la pandemia influisce sul lavoro dei cantautori e degli artisti? Cosa aggiungeranno VR e AR alle nostre esperienze dal vivo? Queste sono tutte domande e argomenti su cui ESNS mirerà a fornire gli approfondimenti necessari durante la conferenza.
Si unirà ai keynote e ai relatori già annunciati Steve Strange di X-Ray Touring , agente per Queens of the Stone Age, Eminem e Coldplay che sarà protagonista di un’intervista con il famoso promotore Michael Chug.
Altre nuove aggiunte includono Sam Distaso , Vice President of Business Development di Sandar e responsabile dell’introduzione al mondo della tecnologia all’avanguardia per eventi virtuali dal vivo, Justin Bennington , fondatore e primo ingegnere di Somewhere Systems, con sede a New York City, che costruisce all’avanguardia Esperienze AR per l’industria musicale e altri e Ryan Miller , CEO, Club Quarantaene, che discuteranno del nuovo ed entusiasmante mondo virtuale di VR e AR.
Affrontando il riavvio delle attività dal vivo, ESNS presenta i ‘Successful Covid-19 Festival Formats’ con Michal Kascak (Pohoda Festival), Helen Sildna (Tallinn Music Week), Kate Wenster (Base Camp Festival) e Raphael Meyersieck (Electrisize Festival) , moderato da Gordon Masson (IQ Magazine) .
Rutger Ansley Rosenborg , Digital Strategy Lead e Jason Joven, Manager Content and Insights di Chartmetric terranno due presentazioni sull’analisi dello streaming. Il primo, esaminerà l’effetto di COVID-19 sul business musicale globale: i dati del live streaming suggeriscono che quando gli artisti vanno in diretta su Instagram e / o YouTube, i fan esistenti hanno maggiori probabilità di coinvolgere e nuovi fan seguiranno. A seguire ‘International Trigger Cities for European Artists; secondo l’analisi di Trigger Cities nel Sud-est asiatico e in America Latina, gli artisti europei potrebbero voler considerare di guardare oltre il Nord America e l’Europa settentrionale e occidentale per trovare il successo dello streaming, connettersi con un pubblico altamente coinvolto e, infine, fare un tour.
Mantenendolo in tema di streaming; Aly Gillani di Bandcamp , rappresentante dell’etichetta europea, prenderà parte a una tavola rotonda su “Come ottenere il massimo dai tuoi concerti in live streaming”, ospitata da Helienne Lindvall . Altri altoparlanti del pannello a seguire.

Il panel parlato in olandese ‘Live streaming: questa è la via da seguire’ vedrà la partecipazione di Michiel Laan , Manager Online presso l’organizzazione di copyright Buma / Stemra, artist manager e imprenditore musicale Marc Hofstede di Ambassadors of Entertainment, il cantautore Ed Struijlaart e Maurice Endeman , direttore generale della sede Het Podium di Hoogeveen che ha lanciato il concetto di live streaming Locked & Live, parlando con il moderatore Martijn Crama.

La European Composer and Songwriter Alliance (ECSA) chiede un dibattito aperto con varie parti per avere uno sguardo critico sui modelli di business e di reddito e discutere il modo in cui possiamo creare una “catena del valore della musica equa” per tutte le parti, con Aafke Romeijn (da BAM! Popauteurs) come moderatore e Arriën Molema (membro del consiglio di ECSA e cantautore) , Helen Smith (IMPALA) e Annabella Coldrick (MMF) come membri del panel.
L’ Organizzazione degli editori musicali olandesi NMUV farà luce sul modo in cui affrontano lo scouting e lo sviluppo di talenti durante i tempi del Covid, occupandosi anche della creazione di nuovo materiale se lavorare a stretto contatto in studio o sessioni di scrittura è limitato. Bobby Sukhraj , editore musicale, produttore e manager di Houston Comma , discuterà dell’arte di scrivere canzoni durante la crisi di Corona con Anita Barisic, AR / Creative Manager presso Warner Chappell e Daan Determeijer, A&R responsabile presso MusicAllStars Publishing , una società sorella del mondo etichetta di ballo leader Spinnin ‘.
I compositori olandesi e l’organizzazione artistica BAM! I popauteurs discuteranno degli effetti della pandemia in relazione alla routine quotidiana e al lavoro di compositori e musicisti con artisti olandesi come San Holo , Áslaug , Pip Blom e Bas van Wageningen (Di-rect) , con Rita Zipora che modererà questo panel.
I pannelli e gli oratori annunciati in precedenza includono;
Keith Harris , un veterano dell’industria musicale, manager di lunga data di Stevie Wonder e presidente della Taskforce per l’uguaglianza e la diversità per l’industria musicale, parlerà con Sammy Andrews (Deviate Digital) dell’uguaglianza e del razzismo nell’industria musicale.
Tom Windish e Mike Malak (agenti con Paradigm per Billie Eilish, Diplo, Alt.J, Pusha T, Black Eyed Peas, tra gli altri) in una conversazione con Cherie Hu (Fondatrice, Water & Music) su: Il quadro più ampio: guardare oltre il tradizionale ruoli
Scott Cohen, co-fondatore di Orchard e ora Chief Innovation Officer di Warner Music, sarà intervistato da Muki Kulhan. Scott parlerà di come le case discografiche hanno affrontato le sfide che si sono presentate e come potrebbe essere il loro futuro.
Claire O’Neill, co-fondatrice e direttrice di A Greener Festival e produttrice dell’annuale Green Events & Innovations Conference, parlerà dell’importanza della sostenibilità.
Resta SUONO e CONTROLLA te stesso; La Prof. Dr. Katja Ehrenburg avrà una conversazione con Holger Jan Schmidt (Go Group) ; un pannello di approfondimento sullo stress e la salute mentale nella musica dal vivo e nell’industria dei festival prima, durante e dopo la pandemia.
Il CEO e analista di MIDiA Research, Mark Mulligan , pensatore leader sulla transizione digitale dell’industria musicale, esaminerà i “Driver di crescita: le nuove tendenze che daranno forma al mondo della musica nel 2021”, con argomenti come “l’ascesa del nuovo creatore ecosistema “,” come le micro comunità possono aggiustare il reddito degli artisti “,” live streaming come nuovo formato permanente “e” UGC music 2.0 “.
Riunioni e sessioni
Confermate anche le riunioni dei membri di Yourope, un seminario sulla salute e la sicurezza, la riunione dell’Unione europea di trasmissione sui dati per mercato europeo delle stazioni radio EBU che supportano i talenti nazionali nel periodo Covid e la sessione IMMF sul sostegno del governo per l’industria musicale per Stato europeo.
Registrazioni ESNS
Il prezzo del biglietto per un ESNS digitale è di € 50, -. Ciò include l’accesso all’ambiente digitale con live streaming, pannelli su richiesta, keynote, sessioni e showcase, accesso a una piattaforma di rete e database.
I biglietti per ESNS 2021 daranno accesso per tutto l’anno al programma e al database di questa edizione digitale e sconti sulla registrazione dell’edizione successiva nel 2022. Le registrazioni sono disponibili tramite esns.nl.
Dibattiti ESNS
La prossima puntata di ESNS DEBATES è prevista per giovedì 19 novembre, alle 19:00 – in diretta tramite ESNS YouTube , sullo stato delle cose per quanto riguarda i club e le sedi in Europa. Una recente ricerca pubblicata eseguita dall’associazione europea per i locali di musica Live DMA mostra la dura realtà dell’impatto della pandemia; 664.000 performance di artisti cancellate solo quest’anno, più di 53 milioni di persone che non hanno assistito a uno spettacolo dal vivo (un calo del 76%), una perdita di guadagno stimata di 1,2 miliardi di euro nel 2020. Un panel con Elise Phamgia (Liveurope), Arne Dee (Live DMA), Beverley Whitrick (Music Venue Trust), Lluís Torrents Cruz (Sala Razzmatazz, Miles Away Promotions, ASACC) e Anya Della Croce (PETZI, Svizzera).
Un terzo panel “Do It For The Culture” è previsto per l’inizio di dicembre e si concentrerà sull’importanza di investire nella cultura, specialmente in questi tempi difficili. Presto seguirà una data precisa.
Share.

Comments are closed.