Ep Review: Kate Bollinger – “A Word Becomes a Sound”

0

In seguito all’EP “I don’t Wanna Lose” del 2019, il 21 agosto di quest’anno in corso segna il ritorno sulle scene della cantautrice della Virginia Kate Bollinger col nuovo “A Word Becomes a Sound”.
Costituito da cinque tracce, il nuovo EP, uscito per la House Arrest Records,  della singer-songwriter americana è stato anticipato dai singoli “A Couple Things” e la più profonda “Grey Skies”.

La giovanissima cantautrice mette al centro del suo secondo lavoro discografico l’importanza della comunicazione, di come, per l’appunto, una parola può trasformarsi in musica.
“A Word Becomes a Sound” colpisce l’ascoltatore per il suo arrangiamento e le melodie Pop, Jazz e Folk, mescolate a un’atmosfera leggera e delicata.
Nonostante le melodie siano così “easy listening” o canzoni da cameretta, le liriche delle canzoni iniziali tendono a spezzare questa specie di spensieratezza disinvolta, dato che Kate Bollinger si riferisce a fallimenti, indecisioni, ansie e via dicendo.
Le sue liriche, tuttavia, si adattano anche a melodie ovattate che lentamente si dissolvono, oppure a elementi melensi che lasciano l’ascoltatore soddisfatto e spensierato:  questi aspetti compaiono in particolar modo nelle  due ultime tracce dell’ep, ovvero “A Word Becomes a Sound” e “Queen to Nobody”

Share.

About Author

Comments are closed.