Album review: Keleketla! – S/T

0

Keleketla! è un progetto collaborativo che si estende da Johannesburg a Londra, Lagos, Los Angeles e West Papua e prevede un largo numero di collaboratori.
Sessioni dal Sud Africa:
Yugen Blakrok, Nono Nkoane, Thabang Tabane, Tubatsi Moloi, Gally Ngoveni, Sibusile Xaba, Soundz of the South Collective, DJ Mabheko
Sessioni di Londra:
Tony Allen, Shabaka Hutchings, Dele Sosimi, Ed “Tenderlonious” Cawthorne, Tamar Osborn, Miles James, Joe Armon-Jones, Afla Sackey, Benny Wenda, The Lani Singers, Eska Mtungwazi, Jungle Drummer, DeeJay Random
Inoltre, hanno collaborato a questo enorme progetto discografico anche The Watts Prophets (Los Angeles) e Antibalas (New York).

Il collettivo nasce dall’idea comune di dare una RISPOSTA, del resto questo è il significato di Keleketla!, a ciò che sarà la musica del futuro, tra tradizione africana, Jazz, voci Soul molto intense, strumentazioni improvvisate e altre voci che cercano di rivoluzionare una cultura, un modo di pensare, che è in grado di andare oltre a confini, non solo territoriali ma anche culturali  molto delimitati.
La libertà (“Freedom Groove”), l’amore, la passione, l’armonia e la rabbia sono solo alcune tra alcune delle tematiche proposte da questo collettivo che le “urla” trattenendosi alle volte, ma usando voci calde e una strumentazione Jazz tutta improvvisata e un groove poliedrico e molto suggestivo e innovativo (“Crystallise”).
Non solo voci ardenti e molto intense, ma anche un rap che entra in contrasto e, al contempo, si lega all’arrangiamento completo di musica Jazz e anche Afrobeat.
Keleketla! è una vera e propria risposta collettiva per rendere sia la musica che il mondo un posto migliore, accogliente e variopinto.

 

Share.

About Author

Comments are closed.