Flyview, alla Loggia del Piazzale Michelangelo di Firenze una raccolta fondi per l’industria musicale

0
Giovedì 25 giugno 2020 a partire dalle 19 a Firenze
Flyview, una raccolta fondi per l’industria musicale 
Dalla suggestiva Loggia del Piazzale Michelangelo Atomic Event, Nextech Festival e Visionair – con il patrocinio del Comune di Firenze –  organizzano uno streaming sui social per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crisi del settore musicale.   In consolle i djs Silvie Loto e Wooden Crate.  
L’iniziativa andrà a supportare Spotify COVID-19 Music Relief, che in Italia sostiene il fondo COVID-19 di Music Innovation Hub promosso da FIMI. Lo scopo è quello di aiutare concretamente musicisti e professionisti del settore in questo momento di crisi globale. 
“Più che ad ogni altra cosa, Firenze somiglia ad un sogno. Davanti all’incanto dei simboli rinascimentali, fermiamoci ad osservare ed ascoltiamo…”.
Sui social sono queste le parole scelte per presentare Flyview: lo streaming online previsto per giovedì 25 giugno per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crisi dell’industria musicale.

Per l’occasione  gli organizzatori dell’iniziativa – ovveroAtomic Event, Nextech Festival e Visionair– hanno deciso di sposare la causa di Spotify COVID-19 Music Relief, una raccolta fondi che in Italia sostiene il fondo COVID-19 di Music Innovation Hub promosso da FIMI, in partnership con AFI, Assomusica, NUOVOIMAIE e PMI – a supporto di musicisti e professionisti del settore musicale.
L’evento è patrocinato dal Comune di Firenze, si svolgerà interamente online sulle pagine facebook degli organizzatori e verrà ripreso con suggestive inquadrature con il drone, grazie alle quali sarà possibile apprezzare il panorama mozzafiato della Loggia del Piazzale Michelangelo.

Protagonisti in consolle Silvie Loto e Wooden Crate. La prima è sicuramente una di quelle artiste che può offrire un curriculum vitae non comune per una dj/producer: a testimoniarlo le residenze in due dei più importanti club italiani ed europei (il Tenax di Firenze e il Goa di Roma), le date in tutta Europa, le sortite in santuari balearici come Music On, Paradise e Circoloco al DC10, ed infine le release su label che hanno fatto la storia della musica dance contemporanea, come per esempio la BPitch Control di Ellen Allien.
Ma non è questo il punto. In anni in cui spesso, troppo spesso si confonde l’arte del deejaying come un mezzo per raggiungere la fama nel modo più veloce possibile, da oltre un decennio la Silvie Loto lavora invece in una direzione e con un’attitudine diversa. Ogni suo set è cesellato con una cura maniacale sul concetto di viaggio, di esplorazione: se techno e house sono le due fondamenta su cui costruire edifici solidi e maestosi, ciò che rende Silvie davvero speciale è l’attenzione con cui combina elementi diversi, richiami storici ed esplorazioni a margine, colpi al cuore e vertigini insolite.

Wooden Crate (aka Giuseppe Gonzalez) è un progetto artistico in continua evoluzione. Grazie alla versatilità del suo suono si adatta ad ogni situazione musicale, da contesti mainstream a realtà più intime come i club. Dal 2015 è resident ufficiale di Atomic Event e di  Nextech Festival.  Ha base a Firenze ma negli ultimi anni si è esibito in palcoscenici moto importanti in Italia e all’estero, tra cui l’esclusivo club di Barcellona La Macarena, i Magazzini Generali di Milano e l‘Ipzum di Zurigo. In questi anni ha rilasciato produzioni su label internazionali che lo hanno portato poi ad esibirsi al fianco di artisti come Jeff Mills, Moderat, Chris Liebing, Speedy J, Sam Paganini, Adam Beyer, Joseph Capriati, Ilario Alicante e molti altri ancora.

Share.

Comments are closed.