Live Report e Photogallery: Canova, Milano Per Sempre – Circolo Magnolia, Milano, 7 settembre 2019

0

“Milano per sempre”, non soltanto un concerto, ma una vera e propria festa di fine estate!

È quello che è accaduto al Circolo Magnolia di Segrate, nell’hinterland milanese, sabato sera 7 settembre. Un evento unico e imperdibile che ha visto i Canova esibirsi sotto il cielo di Milano nella seguente formazione: Matteo Mobrici (voce, chitarra elettrica, piano), Fabio Brando (chitarra elettrica, piano), Federico Laidlaw (basso) e Gabriele Prina (batteria). La band milanese ha dato un saluto alla bella stagione proprio nella sua Milano… e che saluto! Dopo 5 mesi in tour in diverse località italiane e, prima di ritirarsi a lavorare sulle novità, i Canova hanno giocato in casa e hanno infiammato il pubblico della città a cui sono più legati! Una fine? Certo che no, si tratta “solo” di un nuovo inizio!

Sono le 21.45 e la band fa il suo ingresso in scena aprendo il live con “Shakespeare”, “Vita sociale”, “14 sigarette” e “Ramen”, brani estratti dal secondo album della band uscito lo scorso 1 marzo e dal suo disco di debutto “Avete ragione tutti” del 2016. Nostalgica felicità, malumori spensierati… sembrano ossimori, ma per i Canova e i suoi fan non lo sono: è quello che emerge nei testi del gruppo di Mobrici, cantati a squarciagola dal pubblico che non sa star fermo, ma che si lascia travolgere cantando e ballando!
Malinconia anche quasi un po’ “maledetta” che emerge non solo dalle parole, ma anche dal modo di porsi ad un pubblico non solo di adolescenti, ma anche di trentenni, della band che propone subito una sua personale e coinvolgente versione di Achille Lauro “Rolls Royce”. Il live prosegue con “Per te”, “Domenica amara”, “Brexit” “Manzarek”, “Ho capito che non eravamo”, in cui emerge a pieno quello stato d’animo in bilico costante tra delusione e speranza, disincanto e idealismo.

Per festeggiare come si deve e per rendere l’evento non solo un concerto, ma una vera e propria festa, ecco che insieme alla band, arriva come un fulmine a ciel sereno il primo attesissimo ospite della serata… Fulminacci!
Che dire? Per rendere il live un super live i Canova non potevano non circondarsi di grandi artisti, ma soprattutto di amici eccezionali! Alla tastiera Mobrici, alla chitarra il cantautore romano Fulminacci, ed ecco che parte una versione di “Stavo pensando a te” di Fabri Fibra, reinterpretata in chiave più intimistica e sentimentale.

La festa prosegue con “Groupie”, “La felicità”, “Portovenere” e “Goodbye” che trasportano il pubblico, sempre più in empatia con la band, in una dimensione altra per arrivare poi al secondo grande ospite della serata. Partono le prime note di “Nmrpm” di Gazzelle e fa il suo ingresso in scena proprio lui: Gazzelle, Flavio Pardini. Il cantautore romano duetta con Mobrici e resta ancora sul palco del Magnolia per proporre un altro suo pezzo “Quella te”, accompagnato questa volta da tutta la band!
Stiamo così per giungere quasi al termine. La band propone come ultimi brani della scaletta “Expo”, “Santamaria”, per salutare il bassista Federico che lascerà i compagni, e per concludere il pezzo con cui il pubblico salta e canta fino all’ultima nota: “Threesome”!

Cos’altro aggiungere? Canova, Fulminacci, Gazzelle… la festa di fine estate al Circolo Magnolia di Segrate non poteva essere migliore con questi grandissimi artisti capaci di divertirsi e di divertire!

Testo di Chiara di Chio, Foto di Alice Blandini

Share.

Comments are closed.