C’mon Tigre: dal 22 febbraio in tour per presentare il nuovo disco, “Racines”

0

C’MON TIGRE
IN TOUR CON IL NUOVO ALBUM RACINES

Ipnotici e visionari, a quattro anni di distanza dal disco d’esordio, C’mon Tigre tornano con un nuovo progetto che fugge a qualsiasi classificazione, passando dal jazz all’afro, dal funk alla disco anni Settanta. Da venerdì 22 febbraio i C’mon Tigre saranno in tour con per presentare il nuovo album, Racines (BDC/!K7/AUDIOGLOBE)

 C’MON TIGRE
RACINES TOUR

22 febbraio – TPO – Bologna
28 febbraio – Santeria Social Club – Milano
9 marzo – Monk – Roma
10 marzo – Mat – Terlizzi (BA)
14 marzo – Hiroshima Mon Amour – Torino
15 marzo – Hall – Padova
22 marzo – Latteria Molloy – Brescia
23 marzo – Flog – Firenze
29 marzo – Bronson – Ravenna

info su www.bpmconcerti.com

C’mon Tigre – foto di Maurizio Anzeri

Racines è il titolo del nuovo album, una parola francese che significa radici, laddove le radici sono quelle musicali in cui piedi, testa e cuore dei C’mon Tigre sono immersi, e da cui, con i loro brani contaminati, spiccano il volo per creare ambientazioni sonore inedite. Nel loro nuovo disco i suoni del Mediterraneo – il mare della loro terra – si intersecano, intrecciano e sovrappongono con un caleidoscopio di altre sonorità e un approccio nuovo, basato – spiegano – “sul tipo di lavoro che avevamo fatto riarrangiando il primo album per i live, quindi enfatizzando la parte sintetica dei pezzi”. Quel lavoro, questa volta, è stato portato avanti da subito: “La composizione dei brani ha previsto sin dall’inizio l’utilizzo di macchine e sintetizzatori come base per l’intervento di strumenti acustici. L’obiettivo era di riprocessare in maniera più contemporanea il terreno dell’influenza mediterranea da cui il nostro progetto è indubbiamente partito.
Il risultato è un disco meticcio, cosmopolita, che sfugge a qualsivoglia etichetta per l’affermazione di un’attitudine libera. La chiave è quella di una peregrinazione multimediale che per i C’mon Tigre è conditio sine qua non della loro stessa musica. Lasciatevi contagiare.

Share.

Comments are closed.