Capodanno 2019 al Tenax: 6 dj set e un live per una notte di San Silvestro che si protrarrà fino alle 12 del mattino

0

TENAX 

Stagione 2018/2019 –  37° anniversario
Lunedì 31 dicembre 2018
TENAX Nobody’s Perfect! – New Year’s Eve Party
via Pratese 46, Firenze – apertura porte ore 22.00
Ingresso vietato ai minori di 18 anni
Prevendita con buffet ed ingresso al ballo (22.00-0.00) 40 €
Prevendita con ingresso al ballo (dopo le 00.00) 30 €
Hunee, New Guinea, Marco Faraone, Alex Neri, Francesco Farfa, Philipp & Cole
6 dj set e un live per una notte di San Silvestro che si protrarrà fino alle 12 del mattino.
Un’esperienza unica e irresistibile per tutti i clubbers pronti scatenarsi sul dancefloor
Più di 12 ore di musica, 6 dj set e un live, è così che il Tenax dà il benvenuto al 2019. Nella notte di San Silvestro saranno ben 7 i nomi presenti in line up, fra loro gli immancabili resident  Marco Faraone, Alex Neri, Philipp & Cole e gli ospiti New Guinea, Fancesco Farfa e Hunee (apertura porte ore 22 – ingresso in prevendita 30/40 €, vietato ai minori di 18 anni).
Hunee ha all’attivo numerose performance in giro per il mondo.  Ogni dj vorrebbe vedere sé stesso come un vero intenditore musicale, ma Hun Choi (questo il nome all’anagrafe dell’artista) lo è davvero; non è lui a dirlo, ma chiunque lo nomini in una conversazione. Ogni sua selezione nasce da una vera passione; lo si può vedere non solo nei suoi occhi, ma anche negli occhi di coloro che ballano grazie a lui. Hunee si sente fortunato ogni volta che suona per il dancefloor: l’unico suo obiettivo è quello di arricchire il più possibile la vita degli ascoltatori. Dopo l’album di debutto sull’etichetta Rush Hour nel 2015 il futuro di questo artista profondo promette solo delizie.
Influenzati dall’idea di un luogo esotico, forse immaginario, frutto di una costante ricerca musicale nel passato il duo Nu Guinea, formatosi a Napoli e ora di stanza a Berlino, artefici di un live frutto di un’indagine storica sulla musica da “dancefloor” nel suo senso più puro. La chiave è la contaminazione fra generi musicali nata dall’incontro fra differenti culture e popolazioni. Il progetto nasce dall’idea di jam sessions, fusioni fra sintetizzatori elettronici e strumenti tradizionali, caratterizzato da un suono che non mira alla perfezione, ma alla “genuinità” e che può essere inteso come una forma in costante mutamento.
Nel 2016 sono usciti con The Tony Allen Experiments, con la collaborazione di Tony Allen, capostipite dell’Afrobeat e batterista storico del leggendario Fela Kuti. A seguire i Nu Guinea fondano la propria piattaforma discografica: NG records. La prima uscita è un 45 giri dal titolo Amore, cover di un brano italiano della fine degli anni ’70. Il 2018 ha segnato invece un ritorno alle origini. Nuova Napoli, questo il titolo dell’ultimo LP, rappresenta un focus speciale sulla città natale del duo. Guardano la città da lontano ricostruendo la sua energia dal loro studio di Berlino, calibrando i synth sul meridiano del Vesuvio, il vulcano che da sempre protegge e minaccia Napoli.
Dopo la recente e trionfale tournée in Sud America Marco Faraone si conferma uno dei talenti italiani più apprezzati all’estero. Fondatore della label UNCAGE, la sua prima produzione discografica risale al 2008 e riscuote un notevole successo. Nel 2010 arriva la conferma con la hit “Strange Neigbors”,  disco che aprirà le porte di nuove etichette discografiche. La sua versatilità come dj/producer e i suoi dj set incendiari lo porteranno infatti in breve tempo ad uscire su molte delle label più rispettate del panorama mondiale come Drumcode, Rekids, Ovum, Be As One, International dj Gigolo fino ed esibirsi in molti tra i più importanti club e festival al mondo come Awakenings, Tomorrowland, Elrow, Berghain/Panorama Bar, Extrema Outdoor, The Bpm Festival, Resistance, Amsterdam dance event, Space Ibiza e molti altri ancora. Successivamente, grazie a questa sua intensa attività, riesce a guadagnarsi una residenza estiva di ben 8 date all’Amnesia di Ibiza nella serata Music On, a fianco di Marco Carola. È uno tra i pochi dj italiani ad aver raggiunto la consolle del Fabric, iconico club d’oltremanica dove si è esibilito la scorsa primavera. Recentemente ha dato i natali all’Ep Lunar Eclipse, uscito con la prestigiosa Drumcode di Adam Beyer.
Alex Neri è uno dei dj resident di riferimento delle serate Nobody’s Perfect. Fondatore della Tenax Recordings, che negli anni ha lanciato  nomi come Federico Grazzini, Ilario Alicante, Luca Bacchetti, Minimono, Federico Locchi e Sonothèque, Neri è un precursore di sonorità e stili musicali. All’attività come producer, affianca un intenso lavoro come remixer, ma la sua passione resta comunque il club, dove riesce a esprimere al meglio il suo amore per la musica, in un blend strepitoso tra le sue produzioni e il meglio della house in circolazione. Da marzo è impegnato nella residenza al Supermarket di Torino e in +39, il format a cadenza mensile al club Papagayo di Tenerife. Il presente lo vede anche impegnato alla lavorazione del nuovo disco dei Planet funk, e alla realizzazione di un album di re-edits di tracce Italo disco degli anni ’80 e ’90 che vedrà la luce a breve.
Su Francesco Farfa, uno dei protagonisti più importanti della scena elettronica italiana sarebbero molte le cose da dire. Fin dagli anni ’90 è protagonista nei più importanti locali della Toscana e successivamente il suo nome comincia a brillare nel panorama musicale inglese e importanti riviste come Dj Mag, Melody Maker e Update iniziano a parlare del fenomeno Farfa. Collabora con Joy Kiticonty nel team Farmakit, producendo remix e brani propri, suonati dai migliori dj, inclusi in svariate compilation e utilizzati addirittura per la colonna sonora del film Il Centro Del Mondo di Wayne Wang.  Alla fine degli anni ’90 avviene la consacrazione definitiva con quattro release per la sua label Audioesperanto, fra cui Psichedethnic One che trova il supporto incondizionato di Danny Tenaglia e viene inserito nella prestigiosa compilation Global Underground mixata da John Digweed. Nel 2004 gli viene tributata una puntata singola della serie di documentari Dj’s Trip – per la rete satellitare Cult Network, insieme ai big del panorama internazionale. Successivamente esce il suo album d’esordio, Human Bridge, un viaggio fra ritmi house e melodie electro, algidità techno e sensazioni trance, che imprime in maniera inconfondibile il tocco di Farfa, sempre personale e creativo anche negli arrangiamenti e nella struttura. Presentato da Pete Tong nel suo programma Essential Selection su BBC1, il primo singolo estratto Acidazzo si è subito imposto nelle chart e nelle playlist di artisti di fama internazionale.
Tra i resident del Tenax che si esibiranno nella notte di San Silvestro meritano un capitolo a parte Philipp & Cole, due nomi che sono un punto di riferimento indispensabile per la nightlife di Firenze. Dj di esperienza nei club e nei festival internazionali, dal Goa Festival di Madrid alla Winter Music Conference di Miami, dall’Acquarius sull’Isola di Pag al Cielo di New York, entrambi sono i creatori del progetto Fragola, appuntamento imperdibile per i clubber di tutta Italia, che in quattordici anni di attività ha organizzato eventi con Laurent Garnier, Sven Väth, Tiësto, Fatboy Slim, Carl Cox e James Holden, per citarne solo alcuni.
Immancabile la cena (a buffet), con piatti tipici della tradizione toscana rivisitati con attenzione alla stagionalità. Prevendite disponibili su: https://www.mailticket.it/evento/19973. Parcheggio consigliato Peretola Parking parcheggio aeroportuale Firenze, a soli 500m dal Club. Maggiori informazioni: https://www.tenax.org/
Share.

Comments are closed.