CROSS: parole, suoni e visioni che hanno dato vita alla Reggio Emilia contemporanea

0
Cross Vol.1
Parole, suoni e visioni che hanno dato vita alla Reggio Emilia contemporanea
con Massimo Zamboni, Max Collini, Olivier Manchion, Julie’s Haircut, Giardini di Mirò,  Giuseppe Caliceti e moltissimi altri
VENERDI 7 DICEMBRE 2018
dalle ore 18.00 alle ore 02.00
Chiostri di San Domenico – Reggio Emilia
| INGRESSO LIBERO |

Racconti, poesie, musiche, immagini, visioni che hanno dato vita alla Reggio Emilia contemporanea. Questo e molto altro è Cross Vol.1, evento gratuito che venerdì 7 dicembre dalle h 18 alle 2 riaccende presso i Chiostri di San Domenico l’identità culturale più forte della città di Reggio Emilia: quella della “tradizione del nuovo”, ovvero della ricerca e della sperimentazione. Sarà un incontro tra artisti che cercano la propria strada e artisti da lungo tempo in cammino.

A cura di OffSet con la direzione artistica del Collettivo 7 dicembre e promosso da Istituto Superiore di Studi Musicali “Peri-Merulo” Comune di Reggio EmiliaCross ospita moltissimi artisti che hanno segnato la cultura di Reggio Emilia. La lista è lunghissima: Massimo Zamboni – uno dei leader dei CCCP – che sarà sul palco con la cantante Angela Baraldi e band; Giuseppe Caliceti, poeta e romanziere; Max Collini, performer ex leader degli Offlaga Disco PaxOlivier Manchion, fondatore dei leggendari Ulan BatorStefano Raspini, uno dei più potenti lettori di poesia italiani e, come sua ospite speciale, Rosaria Lo Russo, altissima poetessa italiana, vera mangiatrice di linguaggi; Luca Giovanardi ed Andrea Scarfone della band indie psichedelica Julie’s Haircut con Lorenzo Lanzi, primo batterista dei Giardini di Mirò e Tiziano Bianchi dei Portfolio; il rock di Fausto Comunale e Alberto “Beto” Carrà e il jazz di Renata Tosi e Andrea Papini; i fotografi Marco Montanari e Marcello Grassi; il chitarrista Davide Crimaldi la Compagnia Pietribiasi Tedeschi con “Bif”, performance su Corrado Costa con le fotografie di Toni ContieroLorenzo Criscuoli e Pietro Anceschi per le arti visive; lo scrittore Pier Francesco GrasselliGianfranco Parmiggiani con un video storico culturale; Elsoyame, performance multimediale particolare e suggestiva di Daniele TorresanMaurizio Crotti Fornaciari e Ali Beidoun; il collettivo Kom-Fut Manifesto con una selezione musicale dalle loro produzioni alternative discografiche; Marco Febbraro Dj del Maffia, realtà tra le più importanti della musica elettronica e non negli anni Novanta in Europa; le scenografie e luci a cura di Cristian Scarola, scenografo di produzioni teatrali e cinematografiche, oltre che organizzatore di eventi e produttore discografico reggiano con la sua Offset records.

Share.

About Author

Comments are closed.