Intervista telefonica con Alessandro dei Siki

0

Mancavano da un po’ di tempo, ma adesso sono già pronti con la produzione del nuovo live.  Nati come Sikitikis, i S•I•K•I tornano, dopo diciotto anni di vita,  con una nuova forma, una rinascita in vista di un nuovo corso musicale e creativo intrapreso già nella stesura dell’ultimo disco, “Abbiamo Perso”,  pubblicato nel 2016, e confluito poi nell’ingresso in pianta stabile del chitarrista e produttore Samuele Dessì. Anticipato dal brano “Hai Ragione Anche Tu”, il flusso creativo che ha portato a S•I•K•I darà vita ad un nuovo album di studio,  in uscita entro l’anno per Bianca Dischi e distribuito da Artist First. Abbiamo intervistato telefonicamente Alessandro, voce e beat del collettivo:

(intervista audio, qualità telefonica)

Un tempo vera e propria band, oggi è più corretto definire i S•I•K•I come un collettivo di produttori e musicisti al servizio di un progetto fondamentalmente pop, con una particolare inclinazione per tutta la musica di matrice black.

Nati nel 2000 a Cagliari, dopo molti anni di lavoro dedicati alla musica da sonorizzazione, la vera e propria attività discografica inizia con l’etichetta Casasonica per la quale nel 2005 esce “Fuga dal Deserto Del Tiki” prodotto da Ale Bavo e Max Casacci. Il disco proietta la band fra le nuove realtà della scena indipendente italiana. Seguono due anni di tour con oltre 100 concerti, alcuni dei quali in apertura dei Subsonica durante il “Terrestre Tour” nei palazzetti italiani.

Nel 2008 esce il secondo lavoro “B” (sempre per Casasonica) con il quale iniziano a sperimentare anche nuove strade per una diffusione più indipendente del loro prodotto discografico, distribuendo on-line il CD a prezzi bassissimi. L’operazione si rivela un successo.

Nel 2010, dopo l’incontro con Manuele Fusaroli – guru della musica indipendente in quegli anni – esce “Dischi Fuori Moda”. Il lavoro, pubblicato da Infecta Suoni & Affini, riscuote un ottimo successo di pubblico e critica. Per diverse testate di settore è uno dei migliori dischi dell’anno. La terza fatica dei Sikitikis suscita inoltre l’interesse della Sugar di Caterina Caselli che includerà Alessandro Spedicati (autore dei brani) fra gli autori del suo roster. Ad oggi si può considerare Dischi Fuori Moda uno dei dischi antesignani dell’attuale indie-pop italiano.

Sulla stessa scia esce nel 2012 “Le Belle Cose”, album che porta la band negli studi della RAI per presentare il singolo “La Mia Piccola Rivoluzione” a Quelli che il calcio. Una rarità per un gruppo lontano dalle luci del mainstream. L’album viene distribuito con un download gratuito attraverso il portale Rockit.it, raggiungendo oltre 200mila click.

Successivamente, una serie di vicissitudini personali e professionali, fanno venire meno gli stimoli e il progetto, per qualche anno, dà un brusco rallentamento dell’attività live e creativa.

Tuttavia nel 2015 la band si ritrova in studio per registrare il quinto album che prende il nome di “Abbiamo Perso”. Registrato da Dario Colombo e mixato da Alex Trecarichi, “Abbiamo Perso” esce nel 2016 in maniera totalmente indipendente. Se pur non seguito da un vero e proprio lavoro promozionale, il disco ha avuto un’importante funzione terapeutica all’interno del progetto, e ha dato vita ad un nuovo corso musicale e creativo che, con l’ingresso in pianta stabile del chitarrista e produttore Samuele Dessì, trasforma i Sikitikis in S•I•K•I.

S•I•K•I sono:

Alessandro Spedicati – voce e beat

Gianmarco Diana – bassline

Samuele Dessì – chitarra e programming

www.facebook.com/sikiofficial/  

www.facebook.com/biancadischi

Share.

About Author

Comments are closed.