[social] [social_icon link="/?feed=rss2" title="RSS" type="rss" /] [social_icon link="http://facebook.com/lostingroovemag" title="Facebook" type="facebook" /] [social_icon link="http://twitter.com/lostingroove" title="Twitter" type="twitter" /] [social_icon link="http://plus.google.com/113020370236331355022" title="Google+" type="google-plus" /] [/social]

Gabriele Mitelli con la sua O.N.G. “Crash” e Ken Vandermark, venerdì 2 marzo alla Sala Vanni di Firenze

0

Musicus Concentus presenta: 

Venerdì 2 marzo

O.N.G. “CRASH” + KEN VANDERMARK

 

Un quintetto d’eccezione porta a Firenze il jazz del futuro: eletto nuovo talento italiano nella Top Jazz 2017, arriva in Sala Vanni Gabriele Mitelli con la sua O.N.G. “Crash” e la speciale partecipazione del sassofonista statunitense Ken Vandermark

Sala Vanni – piazza del Carmine 14, Firenze – 21:15
Posti numerati 20 €– ridotto in prevendita 13 € +d.p.
Prevendite Boxol e Box Office Toscana

 

È il talento italiano dell’anno per la storica rivista Musica jazz e il debutto discografico del suo nuovo progetto O.N.G. “Crash” è tra i migliori dischi jazz del 2017 per la European jazz chart e per Il giornale della musica: è Gabriele Mitelli e venerdì 2 marzo porterà in Sala Vanni il suo jazz graffiante con un ospite speciale. Ad accompagnare il quartetto sarà, infatti, il sassofono di Ken Vandermark, tra i musicisti più interessanti della scena internazionale (inizio ore 21:15 – posti numerati 20€ – ridotto in prevendita 13€ + d.p. su circuito Box Office Toscana ed online su Boxol.it).

Uscito a maggio 2017 per la Parco della Musica Records, il progetto O.N.G. “Crash” è stato ideato dal trombettista bresciano: un quartetto composto dallo stesso Mitelli (pocket tromba, genis russo, elettronica) e da Enrico Terragnoli (chitarra elettrica), Gabrio Baldacci (chitarra elettrica baritono) e Cristiano Calcagnile (batteria), musicisti di altissimo profilo che vantano collaborazioni con artisti come Markus Stockhausen, Anthony Braxton, Stefano Bollani, Rob Mazurek, Gianluca Petrella, Carla Kihlstedt, Tristan Honsinger, William Parker, Paolo Fresu ed Enrico Rava, per citarne solo alcuni. Partendo da brani di riferimento come “A tratti” dei C.S.I., “Sleep talkin” di Ornette Coleman o “Lanquidity” di Sun Ra, le composizioni dell’ensemble si dilatano tra ampie sezioni di improvvisazione e sonorità jazz ruvide, attraverso le potenzialità timbriche, ritmiche e melodiche di ogni strumento.

A completare la formazione, il sax tenore di Ken Vandermark. Insignito nel 1998 del Genius grant della MacArthur Foundation, è uno dei protagonisti internazionali della musica improvvisata. Nato Boston ma cresciuto artisticamente a Chicago, è un sassofonista, clarinettista e compositore instancabile: ha diretto il Vandermark 5, gruppo influente nella scena musicale dell’Illinois (già al Centro d’Arte nel 2005); ha suonato nel trio DKV con Kent Kessler e Hamid Drake; nei Sonore, trio di sax con Peter Brötzmann e Mats Gustafsson; in duo con il pianista Agustí Fernández, con il batterista Paal Nilssen-Love, con il trombettista Nate Wooley e ha inciso decine di dischi, accolti con entusiasmo da pubblico e critica.

 

Posto unico numerato in prevendita 13€ +dp

Posto unico numerato alla porta 20€

Prevendite disponibili su Boxol e nei punti vendita Box Office Toscana

 

Le attività del Musicus Concentus sono realizzate con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Toscana, del Comune di Firenze e dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Share.

About Author

Comments are closed.