Quirinetta, 13/14 maggio Sonic Pulse: 15 Dj da tutta Europa per due giorni di Techno, Deep House, Breakcore e Minimal

0
Viteculture,  Sonic Pulse e Calcatronica in collaborazione con
ContainerStirpe999 Antilabel

SONIC PULSE
15 Dj da tutta Europa per due giorni di
Techno, Deep House, Breakcore e Minimal
conD’arcangelo, Fire At Work, Luciano Lamanna, John B Arnold, Stanislav Tolkachev, Fabio Sestili, Silvia Trix, PneichSpace Invaders, Outpost, DJ Skirt, Kobalt, Giulio Maresca, Maxim, Dany Angelelli 
 
Il 13 e il 14 maggio al Quirinetta Caffè Concerto
h. 23.00 – Via Marco Minghetti 5 (Roma)
Techno, Deep House, Breakcore e Minimal: sono questi gli ingredienti di Sonic Pulse, una inedita no-stop di due giorni al Quirinetta Caffè Concerto di Roma, dedicata alla musica elettronica italiana e internazionale in compagnia di 15 tra i più seguiti artisti del momento dall’Italia, all’Ucraina, passando per il Regno Unito e la Germania.
Dalla scena contemporanea, infatti, Viteculture con Sonic Pulse e Calcatronica in collaborazione con ContainerStirpe999 Antilabel il 13 e 14 maggio porteranno sul palco liberty del locale romano una vera e propria festa tra live set e dj set con: D’arcangelo, Fire At Work con Luciano Lamanna, John B Arnold e l’ospite Stanislav Tolkachev, Fabio Sestili, Silvia Trix, Pneich (venerdì 13 maggio), Space Invaders, Outpost, DJ Skirt, Kobalt, Giulio Maresca, Maxim, Dany Angelelli (sabato 14 maggio).
Headliner d’eccezione, per un party d’eccezione, che fa incontrare la techno oscura di Skirt, in grado di “catturare la pista con dj set sempre di altissimo livello” (Parkett Channell), un “amante del vinile” che “seleziona con cura ogni singolo disco, tirando fuori dalla sua valigetta delle perle davvero uniche”,  con uno degli alfieri più autorevoli della techno slava”, l’ucraino Stanislav Tolkachev che riprende “alcuni elementi della techno targata Detroit e i tratti minimalistici della scuola Berlinese” (Soundwall), gli Outpost con le loro “ritmiche spezzate dei loop ipnotici, imbrigliati in catene di distorsione, delay e riverberi” per “un approccio nuovo alla materia sonica” (Resident Advisor), insieme a i gemelli D’Arcangelo, “tra i motivi per cui l’Italia ha potuto dire la sua ad altissimi livelli per molto tempo” (Soundwall) e a John B. Arnold, già al fianco di Chet Baker, Tony Esposito, James Senese, Tullio De Piscopo, con il suo stile poco ortodosso ed originale tra jazz ed elettronica.
Con questi nomi, il 13 e 14 maggio, i romani appassionati del genere e non solo, potranno vivere due serate attentamente curate da Viteculture e confezionate ad hoc per il Quirinetta che – riaperto alla stagione a ottobre 2015 – si conferma così locale attento alle nuove tendenze, in particolare alla musica elettronica, proponendo una programmazione live in cui la musica d’autore, il jazz e la classica, incontrano novità, clubbing e pop.
La programmazione del Quirinetta prosegue con i live di Francesco Gabbani (20 maggio) vincitore della sezione giovani al Festival di Sanremo 2016, e Liima (11 giugno).
 
Per info: 06.69.92.56.16 – info@quirinetta.comwww.quirinetta.com
Biglietteria: Lun – Ven dalle ore 12.00 alle ore 16.00; nei giorni di concerto anche dalle ore 20.00.
Share.

About Author

Comments are closed.