Nonkeen: Nils Frahm arriva in Italia ad Aprile per un’unica data con la sua nuova formazione

0

Nils Frahm, uno dei più importanti nomi della musica europea degli ultimi anni,

noto per le sue intense registrazioni al pianoforte e per la sua capacità di sperimentazione,

arriva in Italia per un’unica data con un nuovo progetto, Nonkeen.

Nils Frahm, Frederic Gmeiner e Sebastian Singwald,

debuttano sulla scena musicale con The Gamble.

Il lavoro, in uscita il 5 Febbraio per la R&S Records,

e anticipato dal brano Chasing God Through Palmyra,

riprende il materiale sonoro registrato dai tre, amici sin dall’infanzia, nell’ultimo decennio.

Riorganizzato in studio da Nils Frahm, The Grumble “dimostra come post-rock e IDM

possano ancora dialogare incessantemente, regalando emozioni epidermiche” – Rocklab

Nils Frahm e i Konkeen saranno in Italia ad Aprile per un’ unica data:

 

 

MERCOLEDÌ 27 APRILE 2016

BOLOGNA –  TEATRO DELL´ANTONIANO

www.antoniano.it

Via Guido Guinizelli, 3, 40125 Bologna

Biglietto: 20 euro + d.p.

Prevendite disponibili da Lunedì 8 Febbraio alle ore 11.00

su www.ticketone.it e www.bookingshow.it

 

 

Frederic Gmeiner e Nils Frahm frequentavano la stessa scuola elementare in un sobborgo rurale di Amburgo, e il comune interesse per le registrazioni sonore pose posto le basi per una duratura amicizia. Nel corso del loro secondo anno di scuola, i due iniziarono a realizzare un proprio show radiofonico, in cui venivano trasmessi i rumori raccolti all’interno dell’istituto, come le voci dei professori, insieme ad alcune loro registrazioni musicali.

Nell’estate del 1989, lo studente della Germania dell’Est Sebastian Singwald fu ospitato per 2 settimane della loro scuola per uno scambio sportivo con la squadra giovanile di atletica.

Singwald si presentò a scuola con il suo registratore malandato tenuto a penzoloni intorno al collo suscitando la curiosità di Frahm e Gmeiner. I due legarono subito con Singwald uniti dalla passione per la meccanica e i dispositivi di registrazione.

Quando Singwald tornò a Berlino divenne il loro “corrispondente estero”, mandando ai due rapporti sulla sua vita scolastica e registrazioni di eventi sportivi. Incoraggiati dal crescente seguito dello show radiofonico, Frahm e Gmeiner iniziarono a  concentrarsi sugli intermezzi musicali inseriti tra i loro report. Si destreggiavano suonando e rielaborando un eclettico mix di canzoni popolari per bambini, musica pop che avevano sentito alla radio, composizioni classiche e pezzi improvvisati. Singwald contribuiva alle registrazioni con il suo basso.

Dopo la caduta del muro di Berlino, Gmeiner e Frahm ebbero finalmente l’opportunità di far visita al loro amico Singwald e di suonare insieme. Lo zio di Singwald li invitò ad esibirsi a Plänterwald, un parco giochi, durante le vacanze estive. La band si esibì lì per diversi anni, fino all’estate del 1997, quando un incidente pose fine alla loro collaborazione. Vicino al palco dove si stavano esibendo i tre, una giostra si ruppe catapultando due dei passeggeri proprio sopra i loro strumenti. I due finirono in ospedale mentre i tre giurarono di mettere fine al loro progetto.

A distanza di anni i tre decidono però di incontrarsi. Lentamente e con cautela, cominciano a suonare nuovamente insieme, incontrandosi di nascosto nel seminterrato di Singwald per lunghe sessioni sperimentali. Qui riascoltano e lavorano sulle registrazioni d’infanzia, creando The Gramble.

Le canzoni contenute nel disco sono state originariamente catturate da quattro registratori connessi ad un microfono. La band si è rifiutata di registrare nuovamente i brani, di rimodellarli o migliorarli, sono state accettate solo le prime versioni. Di tanto in tanto, i nastri venivano portati allo studio di Frahm per la riproduzione, dove la band isolava i passaggi preferiti trasponendoli al computer ed elaborando o sovraicidendo determinati tratti.

 

 

 

NONKEEN_READ MORE:

www.nonkeen.com

www.facebook.com/nonkeen

INFORMAZIONI AL PUBBLICO:

www.comcerto.it

www.facebook.com/COMCERTOMUSICA

twitter.com/COMCERTO

instagram.com/comcerto

info@comcerto.it

Share.

About Author

Comments are closed.