The Hand + Hugomorales- Martedì 12 Gennaio – Le Mura. Roma

0
Una doppia serata, The Hand e Hugomorales, due eventi live con protagonisti due nuove realtà di assoluto interesse della musica indipendente romana, come location un covo di agitatori culturali che vogliono fare la rivoluzione (auto definizione), ovvero Le Mura, Martedì 12 Gennaio 2016.
 
Martedì 12 Gennaio – Roma, Le Mura
Via di Porta Labicana 24 – Roma / Apertura ore 22.00 / Ingresso gratuito 
 

The Hand
Cosa succede se il proprietario di un locale, un insegnante di inglese ed un promoter/DJ, tutti e tre malati di collezionismo di dischi in vinile punk, new wave, post-punk, kraut, indie, 60s ecc cominciano a suonare assieme?
Nascono The Hand, che si auto-definiscono i Dervisci del Drone ‘n’ Roll e sono un nuovo progetto romano di assoluto interesse.
I tre membri del gruppo vengono da gruppi leggendari dell’underground capitolino (per citarne un paio, Black Circus Tarantula e Mat 101) e il loro sound fonde il rock’n’roll con i synth vintage e le drum machine, la psichedelia con il pop, gli echi e i feedback di Jesus & Mary Chain e Spacemen 3 con le melodie di David Bowie e i T-Rex di Marc Bolan, il post-punk alla New Order e il Kraut-Rock alla Can-Neu!, i riff killer di chitarra degli Stone Roses e i LA’s agli assoli di organo degli Inspiral Carpets.
Di recente hanno registrato e masterizzato su nastro magnetico il loro primo singolo “Screw My Head”, prodotto da Tommaso il batterista dei Fluffers.
Plug your ears, here comes THE HAND!

Primo singolo “Lust in Love/Screw my Head” in uscita su Rave Up Records.

http://soundcloud.com/the-hand-1

http://www.facebook.com/TheHandOfficial/

http://www.instagram.com/the_hand_official_/

Hugomorales

Hugomorales è Emiliano Angelelli.
In passato era Elio Petri.
Come Elio Petri ha pubblicato due dischi: “Non è morto nessuno” (Matteite/Venus 2010) e “Il bello e il cattivo tempo” (Cura Domestica 2013).

Lo pseudonimo Hugomorales è stato preso in prestito da Victor Hugo Morales, il grande telecronista sportivo uruguaiano che commentò, tra l’altro, Argentina-Inghilterra, partita di calcio memorabile giocata in Messico nel corso dei Mondiali del 1986. In particolare Hugo Morales passò alla storia per la mirabolante telecronaca del gol del 2-0 siglato da Diego Armando Maradona, uno dei gol più belli della storia del calcio.

“Hugomorales”, primo disco omonimo, è stato interamente registrato da Emiliano nel suo studio casalingo romano, nel Centro di Palmetta a Terni e presso l’Osthello Musica di Perugia. L’arrangiamento e il missaggio degli undici pezzi che compongono il disco sono stati curati dallo stesso Emiliano e da Daniele Rotella (The rust and the fury).

Hugomorales aveva già esordito nel dicembre 2013 con la pubblicazione di un pezzo inedito intitolato “Vasca da bagno”, uscito all’interno della compilation internazionale “After the storm”, realizzata dall’etichetta londinese Damnably Records in aiuto dei sopravvissuti al terremoto delle Filippine. Successivamente aveva esordito dal vivo, nel maggio 2015, in supporto al tour italiano del musicista di Bristol SJ Esau, parallelamente alla pubblicazione del primo video tratto dal disco e intitolato “Uomini nello spazio”.

“Hugomorales” esce per la neonata etichetta romana Tazzina Dischi.

Share.

About Author

Comments are closed.