Cervino, il ritorno di Caso

0

È un tributo a un traguardo, quello della leggenda dell’alpinismo italiano Walter Bonatti, a dare il titolo al nuovo album di Caso, al secolo Andrea Casali. Cervino è il quarto lavoro del cantautore bergamasco, uscito il 21 ottobre per To Lose La Track-Sonatine-Corpoc: una vittoria, anche la sua, perché segna un definitivo cambio di percorso, l’abbandono di una veste post-punk per approdare a un contesto maggiormente elettrico.
Un contesto che vede Caso per la prima volta con una band alle sue spalle. Riccardo Zamboni alla chitarra, Gregorio Conti al basso e Stefano Zenoni alla batteria lo affiancano, restituendo un suono rotondo e completo alle immagini e suggestioni che da sempre sono la cifra del cantautore: parole, storie e vita, vita vissuta e tradotta in versi e accordi. Lo straniamento di chi, raggiunto il giro di boa dei trent’anni, non ha ancora trovato un posto nel mondo, percorsi di vita fuori dall’ordinario, timori, rassegnazioni e l’ancora di salvezza dell’amicizia, racconti d’infanzia e d’amore percorrono Cervino, segnano la scalata metaforica di Caso tra Blu Elettrico, Nettuno, Santo Patrono, Stanze Buie (forse uno dei titoli più significativi del disco), per arrivare a chiudere il cerchio con FM, delicata e fugace come quei pezzi che la radio passa di notte senza che tu possa schiacciare replay per ascoltarla di nuovo.
Un viaggio, una scalata, da intraprendere e tornare a ripetere, per arrivare a riconoscere il proprio Cervino.
CASOcover

CERVINO
1. Blu Elettrico
2. Stanze Buie
3. Atletica Leggera
4. Occhio Di Bue
5. Nettuno
6. Lario
7. Buste
8. Santo Patrono
9. Denti Di Ferro
10. Pressione Alta
11. FM
Soundcloud: https://soundcloud.com/caso/sets/cervino/s-8JqFp

Share.

About Author

Comments are closed.