Leon Bridges annuncia il suo suo debutto in Italia con una data al Magnolia di Milano a settembre

0
Il suo album di debutto, in arrivo quest’estate, è già una delle uscite più attese dell’anno” – Billboard Magazine
Leon Bridges, cantante di Fort Worth, ha tenuto otto show al SXSW di Austin, sfoggiando una voce alla Sam Cooke e una eccellente presenza scenica…” – New York Times
Leon Bridges è uno dei 10 nuovi artisti del 2015 che bisogna conoscere” – Rolling Stone

Basta un ascolto per rimanere incantati dalla voce di Leon Bridges, giovanissimo e talentuoso cantautore di Fort Worth, estrema periferia musicale del Texas, che, senza timori, guarda molto indietro nel tempo, agli albori della black music, al gospel e al soul d’annata. I primi paragoni che vengono in mente sono quelli con le leggende Sam Cook e Buddy Guy.
Leon Bridges annuncia il suo suo debutto in Italia:

leon
GIOVEDì 17 SETTEMBRE
MILANO – CIRCOLO MAGNOLIA

www.circolomagnolia.it
via circonvalazione idroscalo, 41, 20090 MI
Biglietto: 15 euro + d.p.
Prevendite disponibili da Venerdì 19 Giugno 2015 ore 10.00 su www.ticketone.it

Il suo attesissimo album di debutto Coming Home, in uscita il 30 giugno su Columbia Records, è stato prodotto da Austin Jenkins e Josh Block,
rispettivamente chitarrista e batterista dei White Denim, una delle band indie più apprezzate del Texas.
L’annuncio della pubblicazione dell’album fa seguito all’uscita della title track, di Better Man, e dei brani River, Lisa Sawyer e Smooth Sailin,
oltre che alla sua prima partecipazione al prestigioso festival SXSW (South By South West).
Gli arrangiamenti, le parole e le atmosfere delle canzoni contenute in Coming Home hanno un fascino senza tempo, assolutamente retrò ed estranee alle mode.
Le canzoni sono state tutte scritte da Leon Bridges e Coming Home ha già ricevuto recensioni a 4 e 5 stelle dai prestigiosi magazine musicali Mojo, Uncut e Rolling Stone.
Le sue performance piene di soul e l’ottima band che lo accompagnano hanno ottenuto recensioni entusiastiche.
La sua esperienza al South By South West è stata così positiva che gli è valsa il riconoscimento Grulke Prize for Developing US Act 2015.
Linda Park dello staff del SXSW ha scritto: “Guardare il percorso di Leon Bridges al Festival è stata un’esperienza fantastica. Il carisma con cui fonde soul e gospel lo ha reso uno degli artisti da non perdere a questa edizione di SXSW”. Da quel momento, i suoi concerti negli Stati Uniti hanno attratto numerosissimi fan entusiasti: il suo show al Mercury Lounge di New York ha registrato il tutto esaurito in un minuto esatto, seguito da un altro concerto sold out al Troubadour di Los Angeles.
I concerti che Leon terrà alla Bowery Ballroom di New York il 23 giugno e al Music Hall di Williamsburg nei giorni successivi sono già esauriti.
E’ lecito prevedere che questo giovane songwriter diventerà uno dei nomi più caldi della scena cantautorale americana.

LEON BREDGES_READ MORE:
www.leonbridges.com
www.facebook.com/LeonBridgesOfficial
twitter.com/leonbridges
instagram.com/leonbridgesofficial
www.youtube.com/channel/UCQr1Q3uFt1K7KhMkDxa9q2w

Share.

About Author

Comments are closed.