Julian Casablancas al Bolognetti Rock

0
Julian Casablancas, il carismatico leader dei The Strokes,
il gruppo che ha aperto la strada a un’intera generazione di band,
dai Black Keys ai The Libertines e Arctic Monkeys,
e autore di gran parte dei brani di successo della band come
Last Nite, Someday, You Only Live Once, Reptilia,
arriva in Italia insieme ai suoi The Voidz, per un unico live:

MARTEDÌ 9 GIUGNO
BOLOGNA – BOLOGNETTI ROCKS

www.covoclub.it
Vicolo Bolognetti, 2, 40125 Bologna
Biglietto: 18 euro + d.p.
Prevendite attive da Martedì 14 Aprile alle ore 10.00
su
www.ticketone.it, www.vivaticket.it, www.bookingshow.it

Accompagnato dai The Voidz, quintetto formato da Jeramy Beardo Gritter (chitarra), Amir Yaghmai (chitarra),
Jacob Bercovici (basso, synth), Alex Carapetis (batteria) e Jeff Kite (tastiere), Julian Casablancas ha pubblicato
lo scorso settembre il suo secondo album solista, Tyranny.
Un album musicalmente intenso e carico di contenuti politici, molto lontano dai pezzi minimalisti dei The Strokes,
in cui Casablancas spazia dall’hardcore punk ai ritmi africani, dagli assoli heavy metal fino alle voci robotiche,
vestendo sia i panni del songwriter maledetto sia quelli del rocker con molta naturalità.
La formazione suonerà nei maggiori festival, Lollapalooza, Coachella Festival, Governors Ball,
e toccherà l’Italia per un’unica data a Giugno.


Personificazione dello stile newyorkese, Casablancas è divenuto famoso in tutto il mondo per essere imperturbabile,
elegante e completamente devastato.  Oggi è diverso, sobrio, sposato e padre di un figlio di 4 anni, ha pubblicato
lo scorso 23 settembre un nuovo album intitolato Tyranny, in cui canta accompagnato da una nuova band, The Voidz.
Tyranny è molto diverso dai suoi precedenti lavori e spazia tra il punk e il progressive. A proposito dell’album dice:
Ho voglia di creare qualcosa di grande come gli Strokes, se non di più, ma con molto più significato“.
La registrazione dell’album è stata meticolosa e lunga: Casablancas e The Voidz hanno passato più di due anni
a scrivere l’album, e lo hanno registrato in sette mesi, lavorando ogni notte dalle sette di sera fino all’alba.
Sono perfezionista. Ci abbiamo messo 20 giorni solo per trovare il giusto suono della tastiera“.
Passato da Phrazes For The Young, primo lavoro solista pubblicato nel 2009, a Tyranny, prodotto da Shawn Everett
(Weezer, Pete Yorn), con i The Voidz Casablancas ha creato una vera e propria garage-rock band,
dimostrando a tutti che il suo talento è forte e vivo come un decennio fa.

JULIAN CASABLANCAS + THE VOIDZ_READ MORE
Share.

About Author

Comments are closed.