6 marzo To Lose La Track Fest al Circolo Magnolia

0

L’etichetta umbra To Lose La Track festeggia 10 anni di attività e per l’occasione il suo entourage sarà in giro per lo stivale con molti dei gruppi del roster, in 10 appuntamenti esclusivi. Per celebrare degnamente questa ricorrenza arriva al Circolo Magnolia giovedì 5 marzo il loro festival di compleanno molto speciale. Sul palco Gazebo Penguins, Johnny Mox, Minnie’s e Rami.

I Gazebo Penguins sono in tre: Capra, Sollo e Piter.
Dopo un Ep autoprodotto ed un primo disco cantato in inglese, dal titolo
The name is not the named e pubblicato dall’etichetta Suiteside Records, nel 2011 arriva Legna, secondo full lenght della band, stavolta in italiano. Il singolo Senza di te, in cui canta e partecipa alla stesura del testo Jacopo Lietti dei Fine Before You Came, viene inserita nella classifica delle migliori canzoni italiane dell’anno secondo Rockit.
L’album è seguito l’anno seguente da due split, uno con la band romana I Cani ed un secondo assieme a Verme e Do Nascimiento.

Nella prima metà del 2013 viene pubblicato in free download e in cd e vinile da To Lose La Track il terzo disco studio della band emiliana,
Raudo. Il relativo tour li vedrà solcare i palchi dei club di gran parte d’Italia nei quali riscuoteranno spesso un ottimo successo, assumendo sempre maggior popolarità nell’ambiente alternative, tanto da essere premiati al MEI 2013 come miglior gruppo live.
Ad un anno esatto da
Raudo, i Gazebo Penguins pubblicano Santa Massenza, un nuovo split che vede la band di Correggio alternarsi con Johnny Mox. Due brani a testa e due racconti, registrato in 4 giorni all’Igloo Audio Factory da Andrea Sologni.

Il nuovo progetto di Johnny Mox (Nurse!Nurse!Nurse!, Fonda Sisters) utilizza esclusivamente la bocca e la pratica del looping per combattere i volumi e i ritmi vorticosi. Un castello di voci, pedali e beatbox accatastati con cura minuziosa l’uno dentro l’altro. Ne risulta una sorta di Gospel scheletrico trafitto dalla ruggine noise e riscaldato da innesti elettronici. Spirituals ossessivi per punks in cerca di redenzione, soul con le borchie, milioni di voci intrappolate nella gabbia toracica in grado di gonfiarsi e crescere e divorare cavi e amplificatori.

I Minnie’s vengono da Milano e suonano canzoni veloci e melodiche. Sono uno dei gruppi più longevi della scena indipendente italiana, divisi da sempre tra l’amore per il punkrock americano e la scena indie inglese, ma coi piedi ben piantati in Italia. Hanno suonato ovunque in Europa, condividendo il palco con centinaia di band internazionali (Against Me! Get Up Kids, Lemonheads, solo per citarne alcune).

I Rami sono due chitarre, basso, batteria e due voci che urlano il giusto. Vengono da Milano. Il primo EP si intitola Il Presente di Qualcun Altro. “Metabolizzano sonorità emotive americane insieme a quelli italiane più recenti, sono giovani di belle speranze con liriche profonde che urlano di distanze, di suole consumate, di gite mai fatte, di mare e di mani sudate.”

http://www.circolomagnolia.it/

http://www.toloselatrack.org/

Share.

About Author

Comments are closed.