Sem&Stènn: il video di SELF CONTROL, l’ultimo singolo del duo

0

Guarda SELF CONTROL: https://youtu.be/re1fTsfCiSQ

Ascolta SELF CONTROL:  https://ada.lnk.to/selfcontrol

Esce oggi il video di SELF CONTROL, l’ultimo singolo di SEM&STÈNN, uscito giovedì 4 agosto in distribuzione ADA Music. Prosegue così il nuovo percorso del duo, aperto con i singoli ROCKY feat MUDIMBI BROMANCE.

SELF CONTROL è un brano ispirato alla dance 2000 con riff di chitarra funky che parla di salute mentale e descrive quanto sia difficile mantenere l’equilibrio della mente messo alla prova dagli ostacoli del presente.

Questo è solo l’inizio di una serie di singoli che porteranno al nuovo album previsto per il prossimo inverno. SEM&STÈNN attraverso la musica sanno far esplodere le emozioni, tramite il corpo, la mente, il dolore e il piacere, trasformando una sensazione in qualcosa che, anche se fa male, può avere il giusto tempo per ballarci sopra.

Siamo cresciuti senza alcuna educazione sul tema della sanità mentale. Ogni malessere dovevamo affrontarlo in solitudine, tra le quattro mura della nostra camera, senza sapere che sarebbe stato lecito chiedere aiuto.

Un anno fa, mentre scrivevamo Self Control, vivevamo l’ennesimo momento down da artista. Eravamo da tropo tempo lontani dai palchi, dalle sale prove, dallo stare in movimento. Avevamo bisogno di leggerezza, di ballare, ma scrivendo il testo ci siamo accorti che non potevamo scappare dal disagio che stavamo vivendo.

Ci è capitato spesso di aver avuto bisogno di aiuto, ma non sempre ci è stato possibile chiederlo. La sanità mentale non è un lusso, è un sacrosanto diritto, così come non è neanche un tabù da cui scappare.

CREDITI
Scritta da Salvatore Puglisi, Stefano Ramera
Prodotta da Sem&Stènn
Chitarre di Lorenzo Odorizzi
Mix e Master: DEMA

Crediti Video
Una produzione Alieno Studio
Diretto da: Salvatore Puglisi
Camera e D.O.P.: Giuseppe Biancullo
Con: Muriel, Barbarella, Queralt Badalamenti, Zio Mauro, Nonna Giuseppina
Styling: Stefano Ramera in 9.8 Inch, Giorgia Andreazza

BIO
Sem&Stènn si conoscono nel 2011 ed iniziano a suonare come duo in alcuni dei club più importanti di Milano (Rocket, Plastic, e molti altri). Il loro sound contiene contaminazioni darkwave ed electropop che influenzano il primo ep del 2016 “Wearing Jewels&Socks”.
Iniziano così a promuovere la loro musica tra Italia e Francia. Nell’estate 2017 Sem&Stènn conquistano un posto tra i 12 finalisti di X Factor Italia.

L’album di debutto di Sem&Stènn “OFFBEAT”, raggiunge la prima posizione nella classifica elettronica di iTunes, contiene i singoli “Baby Run” e “Bravo”: il primo vede la collaborazione di Manuel Agnelli, il secondo quella di Populous. Il tour che segue vede il duo viaggiare in tutta Italia e in Europa. In estate si esibiscono al Pride di Amburgo e sfilano all’Europride di Stoccolma come Heroes Ambassador per Levi’s Italia.

Nel gennaio 2019 il duo viene scelto per rappresentare l’Italia all’Eurosonic Festival in Olanda.

Il primo singolo in lingua italiana, “K.O.” feat YaMatt esce il 19 giugno e inizia a definire le sonorità del nuovo progetto: Bpm accelerati, synth eurodance, ritmiche urban elettroniche e acustiche. Nell’estate Id-Italy li definisce “l’unica resistenza queer italiana” e “20 anni avanti rispetto a quello che propone il panorama musicale italiano”.

Segue il singolo “OK VABBÈ”, un pezzo r’n’b che celebra l’identità individuale.

Il 29 novembre pubblicano “Ho Pianto In Discoteca” feat CRLN, ispirato alla disco anni ’70. Dopo i singoli “18 anni” e “Champagne”, il 19 febbraio 2021 pubblicano il secondo album AGARTHI. Il disco fa riferimento alla città leggendaria nel nucleo della terra, raccontata come un luogo felice e di fuga dal male dei terrestri.

Il loro singolo The Fair è stato incluso nella soundtrack di Anni da cane, il primo film Amazon Original italiano.

Il 2 dicembre dello stesso anno arriva Rocky, in collaborazione con Mudimbi.

Entro la fine del 2022 è prevista l’uscita del nuovo disco di Sem&Stènn, ispirato dalla fusione di sonorità hyperpop ed elementi organici.

 

 

Share.

Comments are closed.