Photogallery: Airbourne, Alcatraz Milano, 29 ottobre 2019

0

Dopo un decennio di lontananza dall’Italia ecco gli Airbourne. A fotografare il concerto per noi c’era Francesca Fiorini

Gli australiani seguono quindi questo sentiero di riferimento, già battuto da gruppi come i Rhino Bucket, Kix e Krokus negli anni ’80 e ’90, mantenendo negli anni la diffusa tradizione di band clone del leggendario gruppo di Sydney. Nel 2005 pubblicarono il primo EP autoprodotto dal titolo ” Ready to Rock” contenente 8 tracce. Dopo lo spostamento a Melbourne, firmarono un contratto per cinque album con la Capitol Records che li portò ad esibirsi di supporto a band come Mötley Crüe, Motörhead e Rolling Stones, oltre alla partecipazione a numerosi festival musicali estivi. Gli Airbourne si trasferirono nel 2006 negli Stati Uniti per cominciare a lavorare al loro primo album in studio internazionale, “Runnin’ Wild“, con il leggendario produttore Bob Marlette. “Runnin’ Wild” è stato pubblicato in Australia il 23 giugno 2007.

Share.

Comments are closed.