BAY FEST 2018: si aggiungono MAD CADDIES e THE LILLINGTONS!

0

BAY FEST 2018 // 12-13-14 AGOSTO
MAD CADDIES
THE LILLINGTONS
AND MORE TBA…

Hub Music Factory​, in collaborazione con ​LP Rock Events, comunica che Mad Caddies e The Lillingtons si aggiungono al cartellone, sempre più ricco, di Bay Fest 2018!
Il punk rock festival, giunto alla quarta edizione, si svolgerà il 12, 13 e 14 agosto 2018 presso il Parco Pavese a Bellaria Igea Marina (RN).

Dopo aver già confermato la presenza di Lagwagon e poi, proprio pochi giorni fa, di Dropkick Murphys, Agnostic Front e The Flatliners, continuano le belle news per tutti i punk rockers italiani che avranno modo, per la prossima edizione del festival, di ballare il reggae punk dei Mad Caddies e di cantare il nuovo album dei The Lillingtons.

Mad Caddies
Fin dagli inizi, quasi venti anni fa, i Mad Caddies hanno deliziato i propri fan in tutto il mondo con la loro miscela unica di reggae, punk e ska. Proprio per la loro abilità nel mixare una vasta gamma di generi musicali, la band non è facile da definire ed etichettare, lo stesso Sascha Lazor (chitarra e banjo) afferma “Ci piace il fatto di essere in grado di espandere il nostro sound con ogni album”. L’incredibile collezione di canzoni prodotte sino ad oggi, seppur molto diverse tra loro, hanno sempre trovato l’apprezzamento del pubblico, che comprende tutte le fasce d’età e svariate nazionalità. La versatilità dei Mad Caddies li rende infatti adatti ad ogni situazione, dal festival family friendly al punk rock show a notte fonda; le loro canzoni hanno attraversato i continenti e gli oceani, dagli Stati Uniti all’Europa e al Sud Africa, fino al Giappone. Indubbia inoltre la loro carica energetica, che si sprigiona in particolare nell’ultimo album pubblicato ‘Dirty Rice’ (2014), prodotto con la guida ed il supporto creativo di Fat Mike, frontman dei NOFX nonché fondatore della Fat Wreck Chords. La svolta di Dirty Rice è dovuta anche all’apporto creativo di nuove menti: Todd Rosenberg, batterista originale della band, e Dustin Lanker, nuovo tastierista, che insieme a Chuck Robertson (voce), Sascha Lazor (chitarra), Ed Hernandez (trombone), Keith Douglas (tromba), Graham Palmer (basso) costituiscono oggi i Mad Caddies.

 

The Lillingtons
Una storia fatta di alti e bassi quella dei The Lillingtons, una storia che inizia nel lontano 1996 con un album pop punk autoprodotto, ‘Shit Out Of Luck’ con cui Kody Templeman (voce e chitarra), Cory Laurence (basso) e Tim O’Hara aka Timmy V (batteria) sfogano le proprie turbe sentimentali tipicamente adolescenziali. Difficile uscire da un contesto così privo di stimoli, eppure i The Lillingtons continuano il proprio percorso ispirandosi a gruppi come Ramones e Screeching Weasel finché pubblicano per la Lookout Records ‘Death By Television’, definito da Fat Mike dei NOFX “the best pop-punk album of all the time”; la band inizia ad acquisire fan e a farsi un nome nella scena underground e pubblica un terzo album nel 2001, ‘The Backchannel Broadcast’. A partire da quello stesso anno si alternano rotture e reunion durante le quali la band pubblica ‘The Too Late Show’ (2006) ma la continuità del progetto iniziato dieci anni prima è minata dai numerosi impegni che ogni membro del gruppo porta avanti per conto proprio. L’anno scorso, dieci anni esatti dall’ultima pubblicazione discografica, la band torna assieme nuovamente e dà alla luce ‘Stella Sapiente ’con Fat Wreck Chords. L’album incarna sia l’eredità musicale del gruppo sia, allo stesso tempo, una grande reinvenzione. Il disco è incentrato su temi come l’astrologia e l’occulto; i pezzi sono vignette che rappresentano misteri e cospirazioni che si uniscono perfettamente al pop punk che contraddistingue la band.

BAY FEST 2018

LAGWAGON, DROPKICK MURPHYS
AGNOSTIC FRONT, THE FLATLINERS, MAD CADDIES, THE LILLINGTONS and more TBA…

12 – 13 – 14 – AGOSTO 2018
Parco Pavese | Beky Bay | Bellaria Igea Marina

Camping Tickets dall’11 al 14 agosto: http://bit.ly/BayFest18-camping 
Abbonamento 3 giorni: http://bit.ly/BayFest18-abbonamento

Share.

About Author

Comments are closed.