SUSANNE SUNDFØR_Unica imperdibile data italiana per la poliedrica songwriter e producer norvegese

0
SUSANNE SUNDFØR

Unica imperdibile data italiana per la poliedrica songwriter e producer norvegese

5 MARZO – SALUMERIA DELLA MUSICA, MILANO

Ascolta “Music For People In Trouble”: https://youtu.be/Abet-OycQpE

Prevendite su DIYtickethttp://bit.ly/2z35Lpu

RADAR CONCERTI presenta SUSANNE SUNDFØR. La talentuosa songwriter e producer norvegese arriva in Italia per presentare il suo ultimo album, Music For People In Trouble: appuntamento il 5 marzo a Milano, presso la Salumeria della Musica. Il disco, uscito l’8 settembre per l’etichetta Bella Union, è stato accolto positivamente dalla critica internazionale, definendolo tra i più riusciti della decennale carriera di Susanne e in generale delle uscite indipendenti del 2017.

Susanne Sundfør è ritenuta oggi uno dei volti più importanti non solo in territorio norvegese, grazie ai sette album pubblicati (quattro dei quali hanno raggiunto la vetta delle classifiche del Paese nordico e non solo) e alle collaborazioni con vari artisti, come iRöyksopp (inclusa la loro hit “Running to the Sea”) e gli M83, con i quali ha lavorato anche per la colonna sonora del film campione d’incassi Oblivion.
Susanne ha prodotto non solo la sua musica, ma anche quella di artisti come Bow To Each Other, duo norvegese vincitore di uno Spellemanprisen, il Grammy norvegese, e di un Bendiksenprisen, premio musicale dato dal Ministero della Cultura.

Nella sua decennale carriera, Susanne Sundfør ha esplorato i più diversi universi musicali, partendo dal folk pop dell’omonimo disco d’esordio. Gli album successivi hanno miscelato jazz e synth pop a tocchi di musica elettronica e orchestrale. L’ultimo disco, l’acclamato Music For People In Trouble, è stato preceduto da un lungo viaggio per il mondo, intrapreso per trovare ispirazione e per scattare fotografie inserite poi nel booklet dell’opera. Nelle 10 canzoni di Music For People In Trouble la cantautrice riscopre la dimensione acustica ed essenziale dei primi lavori, contaminata da sonorità ambient.
                              
“Another triumph for Sundfør, who delivers complex, maudlin subjects with lightness and majesty.” (The Guardian)

Share.

About Author

Comments are closed.