Dieci nuovi nomi per l’Home Festival

0

L’ottava edizione di Home Festival si celebra a Treviso in zona ex Dogana da mercoledì  30 agosto a domenica 3 settembre 2017. Dopo le 88 mila presenze dello scorso anno e il riconoscimento come miglior festival italiano, arriva un’altra raffica di nuovi annunci: le due gemme sono il re della techno Chris Liebing e le divinità dell’indie rock Afterhours.

 

Di seguito tutti gli annunci di oggi, in ordine di data.

 

Giovedì 31 agosto dopo Moderat, Frank & The Rattlesnakes, Soulwax e The Horrors, si esibiranno M+A, Godblesscomputers e Clap! Clap!. Gli M+A il duo electro pop italiano considerato dai più un progetto internazionale, infatti è l’unica band italiana ad aver suonato sul palco principale del Festival di Glastonbury, vincendo l’Emerging Talent Competition nel 2014, per poi esibirsi nei maggiori festival europei tra cui l’Eurosonic. All’attivo due album Things eyes (2011)  e These days (2012), e diversi singoli tra cui i recenti Everything Will Be Alright e Forever More. Cavalca l’onda del sound elettronico anche Lorenzo Nada, noto comeGodblesscomputers che porta in tour il nuovo album Plush and Safe, fortemente autobiografico e emotivo, preceduto dal successo dell’album Veleno del 2014 che lo ha portato a suonare in contesti internazionali di grande rilievo, come Boys Club di Berlino, Le Point Éphémère di Parigi, B-Seite Festival di Mannheim e Robot Festival a Bologna. E infine, calca il palco di casa un altro italiano che della scena internazionale di musica elettronica è tra i più acclamati, il fiorentino Clap! Clap!, aka Cristiano Crisci, producer con un background da rapper, oltre che da musicista jazz. Noto per le sue performance ha attirato l’attenzione di Paul Simon che nel 2016 lo ha voluto nel suo album Stranger to Stranger.

 

Venerdì 1 settembre ad affiancare i già noti Justice, The Wailers, Liam Gallagher, Booka Shade, Andy C e Samuel, ci saranno Gli Sportivi. Pura energia rock’ n roll e blues da Gli Sportivi, il duo veneziano formato da Lorenzo Petri (chitarra e voce) e Nicola Zanetti (batteria) amanti dell’analogico e del Vinile.  Il loro primo album risale al 2012 Black Sheep, seguito l’anno dopo da Crazy Love Collection, un Ep che celebra l’amore in tutte le sue forme dalle sonorità d’altri tempi con un taglio contemporaneo.

 

Sabato 2 settembre dopo la clamorosa coppia d’oro del rap J-Ax & Fedez, il giovane disc jockey Kungs, Jasmine Thompson e Thegiornalisti, grande attesa per Chris Liebing,  Ex-Otago, Sfera Ebbasta e Birthh.  

Partiamo allora dall’headliner, il re della techno Chris Liebing, dj, produttore,  fondatore delle etichette CLR e Spinclub Recordings, nonché conduttore di uno show radio. Dall’esordio nel 1990 a Giessen, Germania, la sua passione per la musica elettronica lo ha portato ad aprire un proprio club, fondare etichette e a conquistare più volte il podio come migliore dj nazionale, miglior remixer e miglior produttore. Dopo importanti collaborazioni con altri produttori e dj tra cui Speedy J., Marco Carola e Dj Rush, nel 2003 pubblica il suo primo album da artista Evolutionche riceve enormi consensi di critica e pubblico. Questo è solo uno dei tanti successi che negli anni successivi hanno interessato Liebing e i suoi progetti, su tutti la produzione della CLR podcast che registra oltre 20 mila ascoltatori al mese.

A condividere il palco anche i genovesi Ex-Otago, la band indie pop formata nel 2002, che ha già prodotto cinque album più la nuova versione doppio cd del loro fortunatissimo album “MARASSI – DELUXE” uscita ad aprile tra featuring e remix, anticipato dall’uscita di due nuovi singoli Gli occhi della Luna (feat. Jake La Furia) e Ci vuole molto coraggio (feat. Caparezza) entrando entrambi in alta rotazione radiofonica.

Si prosegue a ritmo di trap con Sfera Ebbasta, pseudonimo di Gionata Boschetti, il rapper italiano che grazie ai suoi lavori, insieme al produttore Charlie Charles, è considerato uno dei pionieri della musica trap in Italia. Dopo l’esordio nel 2015 con l’album XDVR, pubblica Sfera Ebbasta l’anno dopo con la major discografica Universal e conquista il  disco d’oro per le oltre 25.000 copie vendute.

A chiudere questa rosa di annunci di sabato, c’è la giovane cantautrice toscana Birthh, all’anagrafe Alice Bisi. Una voce intensa dai toni quasi gospel, unita alla ricercatezza degli arrangiamenti e della sua scrittura rendono Birthh una delel più interessanti voci della musica al femminile. L’album d’esordio Born in the Wood l’ha portata ad esibirsi anche in America al famoso SXSW Festival in Texas, ed è stata premiata come Artista del mese su MTV New generation grazie al video Queen of Failureland, il secondo singolo.

 

Domenica 3 settembre con Mannarino, Le luci della centrale elettrica e Levante, ad emozionare il pubblico ci sono anche gli Afterhours e Wrongonyou.

 

Gli Afterhours sono un gruppo rock italiano formatosi a Milano nella seconda metà degli anni Ottanta, portabandiera dell’indie rock italiano grazie a album-capolavoro che travalicano il tempo. Citiamo, tra gli altri, Hai Paura del Buio? (Mescal) 1997,  Non è Per Sempre (Mescal) 1999, Quello che non c’è (Mescal) 2002, Padania (Germi, 2012) fino all’ultimo Folfiri o Folfox (Universal, 2016). L’attuale formazione è composta da Manuel Agnelli, leader e voce del gruppo noto anche al grande pubblico come giudice a X-Factor, Roberto Dell’Era (basso), Rodrigo D’Erasmo (violino) e Xabier Iriondo (chitarra). Nell’ultimo loro lavoro si parla di dolore e di morte in un doppio album contenente diciotto brani radunati sotto ad un titolo che prende il nome di due trattamenti chemioterapici a cui si era sottoposto il padre di Agnelli prima di morire. Il disco ha debuttato direttamente alla prima posizione della classifica dei dischi più venduti in Italia stilata dalla FIMI. Considerato uno tra i migliori di sempre nella discografia del gruppo, è il frutto di un lavoro intenso, che riflette un percorso emotivo intrapreso da tutti i membri della band. un album tanto oscuro quanto universale.

Emozioni folk con Wrongonyou, il giovane artista romano Marco Zitelli che già dal suo primo demo Hands ha ricevuto molti consensi e tenuto oltre 100 concerti anche oltre confine, esibendosi in diversi festival europei (tra cui il Bime di Bilbao, l’Eurosonic di Groningen. Il suo primo EP ufficiale è stato pubblicato da Carosello Records, si intitola The Mountain Man e rispecchia il suo amore incondizionato per la natura e le sue bellezze.

 

 

Ticket Alert

Early bird ancora disponibili per sabato e domenica

Link:  http://www.homefestival.eu/it/tickets/

 

Line Up (in continuo aggiornamento)

Giovedì 31 agosto: Moderat – Soulwax – The Horrors – Frank & The Rattlesnakes – M+A – Godblesscomputers – Clap! Clap!

Venerdì 1 settembre: Liam Gallagher – Justice – Booka Shade – Andy C – The Wailers – Gli Sportivi

Sabato 2 settembre: J-Ax & Fedez – Kungs – Thegiornalisti – Jasmine Thompson – Chris Liebing – Ex-Otago – Sfera Ebbasta – Birthh

Domenica 3 settembre: Mannarino – Le Luci Della Centrale Elettrica – Levante – Afterhours – Wrongonyou

E molto altro ancora da annunciare.

 

Share.

About Author

Comments are closed.