JUNKSTARS- Nuovo album e tour con i Backyard Babies

0
Noti per il loro punk rock sudato e per dischi incisivi e veloci, i JUNKSTARS nascono a Stoccolma, Svezia nel 2012. I JUNKSTARS sono un trio con Max Malmquist alla chitarra e voce, Mathias Wanneberg alla batteria e Tobbe Ljungqvist al basso. Traendo ispirazione sia dal vecchio che dal nuovo punk rock, la band ha sviluppato un suono unico, costituito da una combinazione di tre accordi, attitudine sfrontata e un sacco di energia!

Dal loro inizio nel 2012 i JUNKSTARS sono già dei veterani quanto a tour, avendo suonato numerosi in giro per l’Europa e la Scandinavia. Nel 2014 la band andò in tour in tredici paesi d’Europa con Crucified Barbara e Supercharger. Il prossimo novembre si imbarcheranno in un tour europeo con i Backyard Babies.

I Junkstars hanno pubblicato il loro primo full length “With A Twist Of Lemon” nel 2012, seguito da “French Hot Dog” nel 2013.

Il 6 novembre i JUNKSTARS pubblicano su Despotz Records/Andromeda il terzo album “This Means War”, al cui riguardo dichiarano:
“Abbiamo registrato il disco in presa diretta in cinque giorni solo con voce, una chitarra, basso e batteria. Abbiamo voluto scrivere e realizzare un disco che ci piacesse davvero e mettesse in luce chi siamo, cosa facciamo e come viviamo. Quindi tutto l’album è basato sulle sensazioni, qui e ora, senza stronzate laccate. Per ciò che concerne la band crediamo che ci stiamo avvicinando sempre di più alle nostre radici, a ciò che amavamo da ragazzini e a ciò che vogliamo suonare sul palco. Siamo stati influenzati da Rancid, Distillers, The Clash e Ramones.
I testi parlano dello sbarazzarsi delle vecchie e cattive abitudini, di musica, gente, guerra e di come viviamo e ci prendiamo cura l’uno dell’altro. Se non ci prendiamo cura di ciò che abbiamo, come la terra, i serpenti arriveranno e ci morderanno. Poi sarà finita “.

I JUNKSTARS saranno in tour con i Backyard Babies: l’unica data italiana è fissata per il 12 novembre al Live Club di Trezzo sull’Adda (MI).

Share.

About Author

Comments are closed.