Dal 23 al 26 luglio @ Area feste Osio Sopra (BG) – LIBERA LA FESTA 2015 con The Midnight Kings, Zeus, Uochi Tochi, The Spleen Orchestra e altri

0
Dal 23 al 26 luglio
Area feste (zona campo sportivo) – via Circonvallazione Nord, 24040 Osio Sopra (BG)
LIBERA LA FESTA 2015
Quattro giorni di musica, cucina, pizzeria, birra artigianale, cocktail, bancarelle, free camping.
-_f63Vt-Hmw8qcYpxd8ZJZIKY58esPC4z8FINlmf1qTQodvToZqxMKdIekfsijIIPsFn8aO5Yl0FeCp8J2uDTXZRU9b5tZr_vu1nT8FKcqBusoxKAH8U_hgWKsPn0aJTCYrQsMW2O8bxmxw3NmZFqfCfceJqCBB1K2y5BtM=s0-d-e1-ft
Inizio concerti ore 21:00
DJ sets all night long
INGRESSO GRATUITO
http://www.facebook.com/liberalafesta

L’eventuale ricavato verrà devoluto in beneficenza e/o reinvestito per attività con finalità sociali.

Il programma:
GIOVEDI 23 LUGLIO – SISTAH AWA & EAZY SKANKERS
Libera La Festa 2015 inizia con le good vibes dei savonesi Eazy Skankers accompagnati dalla splendida voce della bergamasca Awa.
EAZY SKANKERS:
Gli Eazy Skankers sono una reggae band che nasce a Savona esattamente dieci anni fa: sei elementi che portano sui palchi un sound affinato, tra il roots e il reggae moderno, che tanto deve ai pilastri degli anni ’80 e ’90, non disdegnando le più disparate escursioni verso dancehall o soul music.
L’incessante impegno live ha concesso loro molte soddisfazioni, dalle importanti collaborazioni, ai riconoscimenti in importanti contest. Appena diciottenni, hanno vinto l’European Reggae Contest e l’Arezzo Wave contest; ai loro album hanno partecipato di Michael Rose, Lutan Fyah, Perfect, Madaski; hanno diviso il palco con Easy Star All Star, Junior Kelly, Cocoa Tea, Africa Unite, Toots & the Maytals, Desmond Dekker, Shaggy, Meg, Bitty McLean, Sinéad O’Connor, Bluebeaters, Rodigan e molti altri.
VENERDI 24 LUGLIO – BREMBEAT’N’ROLL 6
Arriva alla sua SESTA edizione il piccolo grande Festival Beat della Bergamasca!
Sui due palchi dell’ Area Feste di Osio Sopra, quest’anno si esibiranno:
– DEATH BY UNGA BUNGA (SIXTIES, GARAGE)
I Death by Unga Bunga sono la (giovanissima) rivelazione del Rock’n’Roll norvegese.
Appena maggiorenni, ma con un bagaglio musicale degno di veterani, vi faranno ballare a suon di sixties garage, punk e r’n’b.
Immaginatevi dei Rolling Stones nati tra i fiordi, in fissa con Sonics, Roky Erickson & 13th Floor Elevators, Music Machine e le raccolte Nuggets…
Dopo essere letteralmente esplosi in Norvegia con il terzo album, sono pronti a tornare in Italia, dove (grazie ai tour precedenti) si sono già ampiamente guadagnati le simpatie di pubblico, giornalisti ed addetti ai lavori.
 RAY DAYTONA & GOOGOOBOMBOS (SURF, GARAGE)
Sono considerati tra i migliori gruppi surf-garage-punk della scena internazionale. Dal 1997 a oggi hanno pubblicato cinque album, una lunga serie di sette pollici, e fatto centinaia di concerti in Italia e in Europa. Il 21 novembre è uscito il loro nuovo mini LP Deep Breath, composto da sette brani tra garage, surf-core, hard-soul e Velvet Underground!!
 THE MIDNIGHT KINGS (R’N’B, ROCK’N’ROLL)
Una band di quello che negli anni 60 negli Stati Uniti chiamavano “frat rock” ovvero il rock da ballo, per le feste private dei teenagers con i genitori in vacanza.
I Midnight Kings suonano rhythm’n’blues come se non ci fosse un domani, hanno già partecipato a grandi festival e messo a ferro e fuoco i più importanti rock club italiani. La formazione comprende membri di gang garagepunk come Thee STP, Thee Stolen Cars e The Preachers e sono pronti a diventare la vostra nuova band preferita. E a obbligarvi a ballare fino a farvi venire le piaghe ai piedi. Chi c’era l’anno scorso, già lo sa…
 LOS INFIERNO (GARAGE, PUNK)
Delinquenti prestati al rock’nroll! direttamente dal Mexico City sul palco del Brembeat’n’Roll! Vi ricordate i Los Explosivos? bene il tiro ed alcuni membri della band sono gli stessi! suoni sporchi ed un live incendiario tra il classico garage 60’s ed il lerciume selvaggio degli MC5!
SABATO 25 LUGLIO – BERGAMO SOTTOSUOLO
Bergamo Sottosuolo rafforza la collaborazione con Libera la Festa curando la serata di sabato 25 luglio.
Per l’edizione del 2015 il longevo collettivo bergamasco ha preparato una ricca scaletta che sintetizza alcune delle proposte indipendenti più interessanti sulla piazza, con un occhio di riguardo sia per le realtà consolidate provenienti da tutto lo stivale che per le new sensation locali, da sempre punta di diamante della programmazione Sottosuolo.
Non manca nemmeno quest’anno l’eclettismo che da sempre ci contraddistingue, con la volontà di avvicinare scene lontane e band dalle esperienze più diverse a pubblici nuovi, pronti a scoprire qualcosa di fresco e personale.
I quattro live set prevedono una successione serrata sul palco principale di Osio Sopra, con la chiusura affidata al più intimo secondo palco a suggellare l’evento:
ZEUS! (Math-metal)
Il duo da Imola, attivo dal 2010 e caratterizzato dai nervosi muri ritmici creati da basso e batteria, è ormai una delle principali realtà estreme in Italia.
In procinto di rilasciare un nuovo album d’inediti, negli anni ha calcato i palchi sia nazionali che internazionali con intensità, esaltando nelle proprie esibizioni intransigenti un sound frammentario, schizofrenico nella sua contemporaneità fatta di citazioni e spasmi che masticano reminiscenze metal, ritmi matematici scomposti, visioni progressive, folate noise senza pietà e un drumming che non si dimentica.
Luca Cavina (Calibro 35, Incident on South Street) e Paolo Mongardi (Fuzz Orchestra, ex-Jennifer Gentle, ex-Ronin) in questo progetto si abbandonano alla totale libertà e al divertimento per dare sfogo alle loro visioni musicali dure e pure.
UOCHI TOKI (Rap)
Dieci album all’interno di una discografia che ormai riguarda 15 anni di attività. Un sound lontano da riferimenti di rapida presa e di facile catalogazione proprio perché il duo ama la messa in discussione dell’ascoltatore e un utilizzo spinoso del linguaggio, autocosciente e dal gusto enigmatico.
Ogni loro esibizione live è una costruzione a sé stante, inscritta nel macrocosmo del rap e segnata dall’inconfondibile spoken word di Napo, sommato agli scenari sonori di Rico che alternano campionamenti, ambienti e beat lo-fi.
DURTY GEEKS (Funk-core)
Quattro sporchi nerd per un solo sound rorido di sudore. In veste di local band nonché di new sensation Edo, Piezo, Greg e Frenz si armano di Soul, Funk, Hip Hop rigorosamente strumentale per far rimbalzare la testa e mandare in tilt i tuoi circuiti. Nel 2014 è uscito l’EP d’esordio “We Gun Make It”: una raffica di colpi di basso, batteria, tastiere e campionature documentata su vinile. Un film blaxploitation da ascoltare sino alle battute finali e un nuovo misterioso lavoro in audio-registrazione. Finché morte non ci spari.
FELIX LALÚ (Neomelodico alpino)
La one-man-band trentina è una proposta gustosa e beffarda, sospesa tra canzoni folk da cantina e loop estemporanei non risparmia descrizioni grottesche e frecciate a pressoché niente e nessuno.
Il titolare dell’impresa è a lavoro sul nuovo e attesissimo album, solitamente anticipato dalla canzone dell’estate che attendiamo con ansia. Che si tratti di descrivere la sua terra o il mondo tutto, nelle sue canzoni Oscar De Bertoldi dapprima lascia stupiti e perplessi, poi finisce inevitabilmente col conquistare gli astanti strappando una raffica di risate da fitta addominale. Chiuderà la serata live nel trionfo del surreale.
DOMENICA 26 LUGLIO – SPLEEN ORCHESTRA
“Un circo freak all’insegna dell’immaginario Timburtonesco.
Atmosfere gotico fiabesche e brani tratti dai più celebri film di Tim Burton eseguiti dal vivo„
http://www.thespleenorchestra.it/
Una band di otto elementi. Un allestimento scenico imponente. Trucchi, costumi, scenografie ed effetti speciali in un viaggio attraverso il mondo visionario del geniale regista.
The Spleen Orchestra nasce nel dicembre 2009, L’idea è quella di raccontare il celebre regista attraverso un proprio linguaggio musicale e scenico mantenendo intatto lo spirito poetico delle pellicole. Cercando di riproporre, con un taglio “indie”, l’immaginario musicale e visivo di estrema ricchezza e complessità per un vero e proprio viaggio attraverso i film di Tim Burton.
Uno spettacolo musicale e visivo di grande impatto emotivo e straordinaria ricchezza scenica sulle note del compositore Danny Elfman.
Share.

About Author

Comments are closed.