Ypsigrock annuncia il cast della XIX edizione del “Festival dell’estate italiana”

0

YPSIGROCK FESTIVAL

Annuncia la line up della XIX edizione

 

Date uniche in Italia per:

FUTURE ISLANDS
METRONOMY / NOTWIST / THE SONICS

TEMPLES / KATE TEMPEST / EAST INDIA YOUTH / BIPOLAR SUNSHINE / THE FAT WHITE FAMILY

 

And more TBA

 

Abbonamenti ora in vendita solo su www.ypsigrock.com

 

Castelbuono 21 aprile 2014.  Si alza il sipario sulla XIX edizione di Ypsigrock Festival, il festival indie dell’estate italiana. L’associazione Glenn Gould svela i protagonisti dell’edizione 2015 del festival che si svolgerà a Castelbuono dal 6 al 9 agosto, negli splendidi e ricercati scenari della cittadina siciliana.

Anche in questa nuova edizione del festival vige la regola dell’Ypsi Once, ovvero solo una volta si sale sugli stage di Ypsigrock. La direzione artistica anche quest’anno ha confermato il grande prestigio internazionale delle line up delle scorse edizioni allestendo un cartellone dove gli astri nascenti della scena mondiale sono posti accanto a veri e propri totem dello scenario indie. Un festival costruito, anno dopo anno, con tenacia e perseveranza dando prova che, attraverso un format originale frutto di una commistione tra una selezionata e ricercata miscela di generi e la riscoperta delle bellezze del territorio, si può dare vita ad evento dal profilo unico con concerti esclusivi, come quelli che andranno in scena quest’anno. Non a caso  Ypsigrock si conferma tra i più riusciti esempi italiani ispirati al vincente modello internazionale di festival, in grado di essere accostato ai grandi eventi mondiali.

Gli headliner della XIX edizione di Ypsigrock Festival saranno Future Islands, Metronomy, Notwist  e The Sonics. Ad oggi il cast è completato da Temples, Kate Tempest, East India Youth, Bipolar Sushine, The Fat White Family, che si esibiranno tutti in esclusiva italiana. Altri artisti saranno annunciati a breve oltre ai vincitori del Contest “Avanti il prossimo…2015”, il concorso attraverso cui ogni anno vengono selezionati i migliori artisti emergenti italiani che apriranno i concerti di Ypsigrock Festival. Il Festival sarà inaugurato giovedì 6 agosto dall’apertura del camping e dal calendario degli eventi collaterali mentre i concerti si svolgeranno sul Palco Castello e sull’Ypsi & Love Stage da venerdì 7 a domenica 9 agosto.

Dopo due offerte limitate e andate sold out in pochi minuti, da oggi parte anche la vendita degli abbonamenti al prezzo definitivo di 73 euro che si possono acquistare solo ed esclusivamente su www.ypsigrock.com, mentre prossimamente sarà comunicata la lineup giornaliera e saranno messi in vendita i relativi Day Ticket e i posti per il campeggio.

FUTURE ISLANDS

Ad un anno di distanza dall’uscita di Singles, quarto album dei Future Islands (pubblicato per 4AD), il tour mondiale della band di Baltimora sarà a Castelbuono per la sua unica tappa italiana. Gli ypsini potranno finalmente vedere dal vivo le danze del frontman Samuel T. Herring e apprezzare dal vivo la sua voce, trademark della band americana, che tesse su trame synth pop una verve compositiva tra le più apprezzate al mondo.

METRONOMY

Ci vuole poco a creare musica se di nome fai Joseph Mount, anche solo un vecchio computer acquistato dal padre. La parabola dei Metronomy inizia proprio da questo curioso episodio, necessario a svelare le grandi doti compositive  di Mount che, nel giro di pochi anni, riesce a radunare altri elementi nel progetto Metronomy, una delle band d’Oltremanica più apprezzate al mondo. L’electro-pop, con echi di sonorità anni ’80 dei Metronomy ritorna in Italia grazie ad Ypsigrock dopo il grande successo di Love Letters, il quarto album della storia della band che ha scalato le classifiche di vendita risultando tra i dischi più venduti del 2014.

NOTWIST

I Notwist sono una delle band più eclettiche della storia nonché tra le più longeve. Da oltre 25 anni sulla scena, la crew tedesca che ha il suo zoccolo duro nei fratelli Micha e Markus Acher e in Martin Gretschmann aka Console non ha arenato la propria vena creativa in un unico genere, preferendo la ricerca di ulteriori e coraggiose sperimentazioni sonore. Ciò ha permesso la creazione di una discografia per certi versi inimitabile nella scena della musica indipendente, nella quale ogni episodio forma e ferma un momento preciso, personale e impeccabile.

THE SONICS

Il punk esisteva già quando ancora nessuno gli aveva dato un nome, lo suonavano quasi 50 anni fa a Tacoma, stato di Washington, cinque ragazzi ai quali la carica trasgressiva del primo rock’n’roll non bastava più: The Sonics. Dopo lo sciogliemento del gruppo nel 1968, si sono riformati brevemente nel 1972 e più stabilmente nel 2008 in una clamorosa reunion, che coinvolge tre dei cinque membri della formazione originaria della band (il cantante / organista Gerry Roslie, il chitarrista Larry Parypa e il sassofonista Rob Lind). Una vera leggenda del garage-rock mondiale.

TEMPLES

I Temples hanno debuttato lo scorso anno con Sun Structures, aggiudicandosi il favore di NME, MOJO, Drowned in Sound e The Guardian. Grazie al bellissimo singolo Shelter Song, registrato nel loro Pyramid Studios. La Heavenly Recordings, label sempre attentissima ai giovani, si accorge di loro e li scrittura. Nel loro debutto i Temples riescono a condensare la psichedelica britannica dei 60’s, le esperienze della Motown, il power-pop più melodico, il glam-rock e l’hard-rock, il tutto visto attraverso un caleidoscopio molto moderno.

KATE TEMPEST

Un’autrice ispirata e un’attenta e precisa musicista. In questa poche parole si può riassumere la grandezza di Kate Esther Calvert, aka Kate Tempest, classe 1985. Nel 2014 ha stampato, tramite la Big Dada l’album dal titolo Everybody Down, con il quale è andata vicina alla conquista del Mercury Prize, rivelandosi comunque come la vera rivelazione indipendente dell’anno della scena inglese.

EAST INDIA YOUTH

Altro finalista ai Mercury Prize come migliore album del 2014 con l’acclamato debutto Total Strife Forever, è stato East India Youth, al secolo William Doyle, audace sperimentatore di art synt pop. L’artista britannico, di nuovo sulla scena con il suo secondo album, “Culture Volume”, seppur giovane (classe 1991) riesce con grande personalità a mettere in scena le sue doti di compositore, districandosi magistralmente tra synth, laptop e basso.

BIPOLAR SUNSHINE

Adio Marchant – aka Bipolar Sunshine – è un giovane promettente produttore di stanza a Manchester, capace di creare sinuose canzoni indie-pop che sfrecciano in direzioni musicali davvero accattivanti. Il suo stesso moniker suggerisce la strana dualità che la sua musica descrive. Il cantato nu-soul si fonde con l’hip hop, ma anche con un carattere spiccatamente dance-psichedelico e una vaga attitudine gospel. Un’affascinante commistione di caratteri che sfocia in un’esistenza gloriosa, paesaggi sonori densi e lussureggianti, sbarazzini e poetici senza compromessi. Molto apprezzato dalla stampa di tutto il mondo,  si esibirà in esclusiva per la prima volta in Italia, sul palco di Ypsigrock.

THE FAT WITHE FAMILY

Sono annoverati tra le migliori band di stanza a Londra, sicuramente tra le più originali. La proposta dei The Fat White Family è tra le più estreme della musica alternativa, controcorrente, anarchica, disordinata e politically incorrect. La loro grandezza deriva dalla loro capacità di sintetizzare elementi garage punk, influenze folk, spunti lisergici e manciate di lo-fi, in un risultato equilibrato, dissacrante e orecchiabile.

Link download foto in HR delle band: http://bit.ly/1boDwDj

Per informazioni:

info@ypsigrock.it

www.ypsigrock.com

 

 

Share.

About Author

Comments are closed.