Kölsch annuncia 1989 Album Tour

0

Dopo l’ uscita del terzo e ultimo capitolo della sua trilogia autobiografica su Kompakt, dal titolo’ 1989′, il produttore danese DJ Kölsch svela una serie di date di tour internazionali.

Il tour dell’ album del 1989 inizia a Miami il 27 ottobre, in Canada, Argentina, Brasile, Regno Unito, Francia, Germania, Belgio, Italia, Australia e altri paesi prima di tornare negli Stati Uniti per due spettacoli finali, prima al nuovo club newyorkese Elsewhere il 15 dicembre e poi Sound a LA il 16 dicembre.

Book your tickets now at bandsintown.com/Kolsch

Tour Dates
Oct 20    Awakenings ADE    Amsterdam, Netherlands
Oct 21    ADE Audio Obscura x Spectrum    Amsterdam, Netherlands

Kölsch Album Tour
Oct 27 Miami, USA Heart
Oct 28 Montreal, Canada La Bacchanale
Oct 31 San Francisco, USA Audio
Nov 3 Cordoba, Argentina BNP Club
Nov 4 Valinhos, S.P, Brasil Laroc – Sunset Club
Nov 5 Buenos Aires, Argentina Oasis
Nov 9 London, UK Fabric (Live Show)
Nov 10 Paris, France Faust
Nov 11 Berlin, Germany Panoramabar
Nov 16 Dublin, Ireland District 8
Nov 17 Cologne, Germany Gewölbe
Nov 18 Hasselt, Belgium Labyrinth
Nov 24 Milan, Italy Volt
Nov 26 Glasgow, UK Sub Club
Dec 8 Melbourne, Australia Forum Theatre (Live show)
Dec 9 Sydney, Australia Greenwood (Live show)
Dec 15 New York, USA TBA
Dec 16 Los Angeles, USA Sound

Connect with Kölsch
Facebook | Soundcloud | Twitter | Instagram

Connect with Kompakt
Website | Facebook | Soundcloud Twitter

Prima di partire per il tour potrete anche assistere a Kölsch per due volte all’ Amsterdam Dance Event di quest’ anno, prima ad Awakenings il 20 ottobre e poi ad un secondo show a Muziekgebouw aan’ t IJ il 21 ottobre.

Il 1989 è il terzo e ultimo capitolo della trilogia autobiografica di Kölsch, con i contributi di Gregor Schwellenbach con l’ Heritage Orchestra e il vocalist norvegese Aurora.

Kölsch – In Bottiglie (piatto. Aurora)
Fuggivo da quel mondo grigio sul mio skateboard, ascoltavo il mio Walkman mentre esploravo la città intorno a me. La musica è diventata il mio salvatore – l’ unico modo per superare i momenti difficili della mia famiglia. Ho trovato una colonna sonora della mia vita grigia, e improvvisamente c’ era il colore “.

Ecco perché troverete diversi brani sull’ album chiamati “grigi” in diverse lingue, e tutti condividono questo momento decisamente “koollsch-esque” di melodie epiche che sfrecciano attraverso battiti tecnologici propulsivi come il sole tra le nuvole tempestose – un tocco musicale che è particolarmente impressionante sul singolo PUSH.

L’ Orchestra Heritage, composta da 24 persone, è composta da violini, viole, violoncelli e contrabbassi, con l’ aggiunta del dramma e delle texture organiche, riccamente stratificate che solo le corde reali possono produrre – un tono profondamente umano che si imposta con la registrazione di apertura dell’ album dell’ orchestra che mette a punto i suoi strumenti (che comprende anche una registrazione vocale del nonno Ludwig di Rune Reilly del 1989). Trasmetti in streaming l’ album in versione integrale su Spotify

Il tour dell’ album del 1989 segue un’ estate enorme per Kölsch, con la sua residenza BBC Radio 1 e la settimanale Ibiza party series’ In The Dark’, per non parlare del grande remix della London Grammar’ Hell to the Liars’, che sta ottenendo qualche seria musica da club e radio con il supporto di BBC Radio 1 DJ Annie Mac.

Share.

About Author

Comments are closed.