Before Bacon Burns per “Vita da musico”

0
Sono Eleonora e nonostante mi dicano sempre di omettere questo particolare non so suonare un granchè bene la chitarra. Pare però che gli urletti mi vengano abbastanza bene e quindi mi hanno piazzata davanti a un microfono e mi hanno detto: vai, butta fuori tutta questa logorrea che di solito sfianca due o tre persone per volta, e stordiscine un pubblico intero. Non che ai nostri concerti vengano folle oceaniche.
La chitarra è arrivata di conseguenza, perchè volevano mettere a dura prova le mie scarse abilità di coordinazione e riempire con un po’ di suoni quello che stavamo facendo.
Ma partiamo dall’inizio.
La vita a volte fa giri lunghissimi partendo da molto vicino e la nostra storia è un turbinio di coincidenze prese e mancate, di sliding doors banali ma risolutive.
Davide il buon bassista e Stefano il cattivo batterista nascono e crescono a mezza traversa di distanza.
Suonano insieme pian piano in tarda adolescenza e cercano di sviluppare una propria coscienza musicale, sfruttando al massimo le esperienze comuni in quel di Carugate.
Andrea è poco più grandicello. Ha una chitarra e ama fare il menestrello. Suona con gli amici ma non gli garba molto fare assolini sboroni e sbrodolosi. Andrea è un ragazzo pragmatico, distorsioni e vai col liscio.
Straight outta Bernareggio. Non conosce nessuno dei suoi futuri compari. Io ho sempre amato cantare. Sotto la doccia. Alle recite. Soprattutto in auto. Ma non ho mai avuto il coraggio di andare oltre al coro di voci bianche. Vengo da Milano, e a dirla tutta fino ai 22 anni ho sentito nominare Carugate solo per l’Ikea e non avevo la minima idea di dove si trovasse.
A un certo punto le strade si incrociano.
Logopedia è una facoltà perfetta per una logorroica personcina come me e a quanto pare anche per l’iperattivo batterista. Eppure al primo anno nessuno dei due rientra nella ristre tta cerchia degli eletti (aaah, bei momenti di test d’ingresso per 60 posti su 1500 iscritti).
Non ne usciamo male. Mancare di poche posizioni l’accesso ci fa venire la voglia di riprovarci. E sta volta si entra. Entrambi. Da perfetti sconosciuti, nasce grande feeling, ma i tempi non erano maturi per suonare.
Finalmente, nel 2012, Stefano mi convince ad andare a provare in una oscura saletta Monzese: non so chi ci sarà in sala e lui conosce solo il bassista, amico di infanzia. E il chitarrista? “Ah non lo so, ha risposto a un nostro annuncio su Villaggio M usicale”. Partiamo bene insomma. Paranoie sulla voce e insicurezze varie, mani gelate in sala e imbarazzo iniziale.
Ma dura davvero poco, ecco l’ennesima sliding door: Andrea ci piace, gli piacciamo, è un timido gattone che condivide con noi le influenze musicali e il desiderio di divertirsi suonando e io piano piano mi sciolgo un po’, tirando fuori un lato del mio carattere per troppo tempo rimasto in sordina.
Davide è la sorpresa più bella, almeno per m e. Entrata in sala avevo trovato un motivo ben valido per continuare a provare: colpo di fulmine
BEFORE BACON BURNS
Monza // Alt-Rock
I Before Bacon Burns nascono il 10 ottobre del 2012 a Monza.
Iniziano la loro esperienza insieme facendo qualche cover dei loro gruppi preferiti, per poi iniziare a comporre musica originale con lo scopo di diventare il proprio gruppo preferito.
Pubblicano il primo EP dal nome “BAN” a fine 2013, contenente quattro pezzi in inglese e ben recensito su Rockit.it. Nel frattempo girano per i palchi della Lombardia, aumentando il proprio bagaglio di esperienza live suonando in locali storici come il Rock’n’Roll e il Ligera di Milano e in contesti importanti per la musica indipendente come Linoleum e il Pending Lips Festival.
Share.

About Author

Comments are closed.