GOST MUSIC FESTIVAL: dal 22 al 25 giugno a TORRE BOLDONE con MURUBUTU, ZEUS!, PINGUINI TATTICI NUCLEARI, SISTA AWA e molti altri

0
E’ nato piccolo, negli anni è cresciuto, ed oggi è una delle realtà più dinamiche e sorprendenti del panorama festivaliero bergamasco.
E’ il Gost Music Festival 2017, l’evento organizzato dall’Associazione Gost dal 22 al 25 giugno presso il campo sportivo di Torre Boldone (BG).
Quattro giorni di musica fra indie-rock, rap, hip-hop, elettronica, ska, dub, metal totalmente ad ingresso gratuito per un Festival che mescola i generi e le suggestioni con una serie di interessanti attività collaterali (giocoleria, un intero pomeriggio dedicato alla cultura araba). Senza dimenticare la cucina con gastronomia tipica bergamasca, le birre artigianali del birrificio Movida di Albano Sant’Alessandro e i cocktails del bar del Festival.
Ecco di seguito il programma, che alterna artisti appartenenti all’Associazione Gost, i vincitori del Gangband Contest e nomi di richiamo nazionale:

Giovedì 22 Giugno / a partire dalle ore 20.00
Main stage: Murubutu & La Kattiveria (storytelling hip hop)
Voltus (rap-spoken poetry)
Violaspinto (alternative indie rock, Gruppo Gost)

Venerdì 23 Giugno / a partire dalle ore 19.00
Main stage: Pinguini Tattici Nucleari (“Iron rock”)
Sugarcandy Mountains (Ska rock progressive)
Phatbuzz (Gruppo vincitore Gangband Contest)
Palco Gost, rassegna elettronica: Norberto Vergani (elettronica, piano solo, ambient)

Sabato 24 Giugno / a partire dalle ore 19.00
Main stage: Sista Awa ft. Prince Healer Sound System (dub)
Palco Gost, rassegna elettronica: Howe (elettronica)
Mulai (elettronica)

Domenica 25 / a partire dalle ore 19.00
Main stage: Zeus! (metal in opposition)
Hibagon (heavy / math / intru-mental)
Bardo Thodol (Stoner progressive, gruppo Gost)
Eyes of disdain (Groove metal, gruppo Gost)

Altri eventi

Sabato 24 Giugno / dalle ore 19.00
Aperitivo con degustazione birre artigianali (in contemporanea a rassegna elettronica con Howe e Mulai)

dalle 23.30
Giocoleria con fuoco
Skorpionfire presenta “Voci dal fuoco”.
Musiche di Maria Zocchi

Domenica 25 Giugno / dalle ore 16.30
Destinazione: Arabiya
Un pomeriggio di danza, musica e cibo della tradizione araba organizzato dall’Associazione Il Tè alla Menta.
Un laboratorio di danza egiziana per donne e un’attività in contemporanea per bambini, merenda con tè alla menta offerto, dolci, musica e palco aperto.

Gost Music Festival aderisce alla rete Bergamo Suona Bene e ringrazia gli sponsor Max Moto, Rieco, Gelateria Rubis, Farmacia de Gasperis, Personaland, Pronto e Sano.
Il Gost è un’Associazione senza scopo di lucro che gestisce la sala prove dell’Oratorio di Torre Boldone e organizza eventi come il concorso per gruppi emergenti Gangband Contest ed eventi musicali su tutto il territorio bergamasco.

Gost Music Festival 2017 giovedì 22 giugno prende il via sul Main stage all’insegna dell’hip-hop con uno dei nomi di cui più si sta parlando in questi mesi in Italia: Murubutu utilizza le sonorità tipiche del genere come tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici da storyteller, come accade nell’ultimo lavoro “L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti”. Non meno interessante l’apertura rap di Voltus e l’indie-rock dei locali Violaspinto.

Venerdì 23 giugno arriva sul Main stage il rock ironico e dissacrante dei Pinguini Tattici Nucleari, band bergamasca che si sta facendo conoscere a livello nazionale grazie al successo del recente disco “Gioventù Brucata”. Prima di loro la poliedrica miscela di ska e progressive degli Sugarcandy Mountains, altra bella realtà del nostro territorio, e il gruppo vincitore del Gangband Contest, i Phatbuzz. Ma il venerdì di Gost Music Festival vede avviarsi anche la rassegna elettronica sul Palco Gost con l’ambient pianistica di Norberto Vergani.

Per chi ha voglia di ballare è imperdibile l’appuntamento di sabato 24 giugno, quando Sista Awa ft. Prince Healer Sound System saliranno sul Main stage con il loro dub trascinante e una delle voci più belle della musica in levare italiana. Di grande pregio la doppietta sul Palco Gost per la rassegna elettronica: Howe porterà le tracce di “Don’t step on the snails”, lavoro caldo e romantico, fra r&B, ritmi spezzati da dancefloor, indietronica, influenze jazz e schegge rave anni ’90. Mulai è invece l’artefice di un’elettronica influenzata dal post dubstep e dal downtempo con linee vocali dirette e orecchiabili, fra synth semplici e diretti, beat apparentemente disordinati e loop vocali.

Chiusura decisamente massiccia per Gost Music Festival domenica 25 giugno. Gli Zeus!sono un tellurico duo basso-batteria che lo scorso settembre ha pubblicato il disco “Motomonotono” e come sempre più spesso accade è partito per un tour europeo senza fine. Faranno tremare il Main stage insieme all’heavy-math rock degli Hibagon e ai locali Bardo Thodol e Eyes of Disdain.
Si chiuderà così Gost Music Festival, con una forte scossa sonora che sarà un arrivederci all’edizione 2018.

Link
https://www.facebook.com/gostmusicfestival/

Share.

About Author

Comments are closed.