BINKER & MOSES, ‘Journey to the Mountain of Forever’

0
‘Journey to the Mountain of Forever’ è il nuovo album del duo jazz contemporaneo
formato da Binker Golding e Moses Boyd.
Disponibile su doppio cd e vinile dal 2 giugno per Gearbox Records.


Binker Golding e Moses Boyd, ovvero i Binker & Moses, stanno rivoluzionando gli spartiti del jazz
seguendo le orme contemporanee di artisti di grido come Kamasi Washington, BadBadNotGood e Thundercat.
Il nuovo ‘Journey to the Mountain of Forever’ è un doppio album di intensità unica.
La prima parte conferma la verve minimal sax e batteria dei due protagonisti,
la seconda premia la collaborazione con turnisti del livello di Evan Parker, Byron Wallen, Tori Handsley, Sarathy Korwar e Yussef Dayes.Ascolta due estratti, uno per disco, dal nuovo ‘Journey to the Mountain of Forever’:
. ‘Intoxication from the Jahvmonishi Leaves’ –

https://soundcloud.com/gearbox-records/journey-to-the-mountain-of-12
. ‘The Valley of the Ultra Blacks – https://soundcloud.com/gearbox-records/journey-to-the-mountain-of-8
Esibizione live dei Binker & Moses per lo show della BBC ‘Later … with Jools Holland’ –https://www.youtube.com/watch?v=9bOByOjS_3g
La copertina del disco è stata realizzata del celebre illustratore Jim Burns,
mentre le illustrazioni hiphop-avantgarde-fantasy del libretto sono opera dello stesso Binker Golding.


BINKER & MOSES – ‘Journey to the Mountain of Forever’
dal 2 giugno per Gearbox Records
Tracklist:
DISC 1: 1. The Departure
 / 2. Intoxication From The Jahvmonishi Leaves / 3. Fete By The River
4. Trees On Fire / 
5. The Shaman’s Chant
 / 6. Leaving The Now Behind

DISC 2: 1. The Valley Of The Ultra Blacks / 
2. Gifts From The Vibrations Of Light
 / 3. Mysteries and Revelations
4. Ritual Of The Root / 
5. The Voice Of Besbunu / 
6. Echoes From The Other Side Of The Mountain
7. Reverse Genesis
 / 8. Entering The Infinite / 
9. At The Feet Of The Mountain Of Forever
Info Binker & Moses:
.

https://www.facebook.com/BinkerAndMoses/
. http://www.gearboxrecords.com/


Con ‘Dem Ones’, debutto dei giovani musicisti londinesi Binker Golding e Moses Boyd, è stato l’inizio di un periodo sensazionale. Subito sono arrivati importanti riconoscimenti ai MOBO Awards del 2015 come Best Jazz Act, ai Jazz FM Awards 2016 come UK Jazz Act of the Year e Breakthrough Act of the Year e ai Parliamentary Jazz Awards come Jazz Newcomer of the Year.

I Binker and Moses stanno rivoluzionando il linguaggio del jazz così come fatto negli ultimi anni da artisti di grido come Kamasi Washington, Badbadnotgood e Thundercat. Il nuovo ‘Journey to the Mountain of Forever’ (dal 2 giugno per Gearbox Records) è un doppio album di intensità unica. Il primo disco vede la collaborazione sax e batteria dei due protagonisti, il secondo vanta la collaborazione con turnisti eccezionali come il sassofonista Evan Parker, il trombettista Byron Wallen, l’arpista Tori Handsley, il percussionista di table Sarathy Korwar e il batterista Yussef Dayes.
Il nuovo album dei B&M è stato registrato in sole 48 ore completamente dal vivo presso i celebri Zelig Studio di Mark Ronson. Le registrazioni sono state fatte su supporto analogico utilizzando uno Studer C37 e senza bisogno di alcun edit, sovraincisione o mix che ne stravolgessero la genuinità.

‘Journey to the Mountain of Forever’ è un concept album strumentale, un tributo di jazz strutturato su sonorità classiche e improvvisazione, ma anche un lavoro dannatamente invvovativo. Il primo disco del viaggio dei Binker and Moses è quello nella realtà e delle sonorità minimali, ‘The Realm of Now’, il secondo quello della fantasia e delle collaborazioni, ‘The Realm of the Infinite’.
‘Journey …’ senza alcun bisogno di parole racconta un viaggio e incontri con sciamani, divinità, tribù indigene, riti, piante velenose, mostri e personaggi ispirati alla fantasia e al mondo dei giovanissimi Binker & Moses.


Qui ci troviamo di fronte ad una rivelazione e ad una delle band più interessanti ed originali degli ultimi anni.

 

Share.

About Author

Comments are closed.