MCDM + CISI – MAX CASACCI & DANIELE MANA, in collaborazione con il jazzista EMANUELE CISI – Insieme nel nuovo progetto discografico intitolato THE CITY

0

Il duo MCDM (Materia che diventa musica), di MAX CASACCI e DANIELE MANA, dopo l’esperienza Glasstress, torna con un album, in uscita per Warner, che usa come strumento la città di Torino.

The City, questo il titolo, è l’album di una città che suona, attraverso i suoi rumori, catturati dal vivo, di giorno e di notte. Ma non solo, anche attraverso la voce di uno dei suoi più grandi jazzisti EMANUELE CISI e la capacità visionaria di due musicisti elettronici che a questi elementi aggiungono un forte segno di contemporaneità.

THE CITY è disponibile nei negozi tradizionali

in digital download e sulle principali piattaforme di streaming

https://lnk.to/MCDMTheCity 

Per più di una settimana Max Casacci e Daniele Mana hanno rubato rumori e suoni alla loro Torino. Da quelli del lavoro in fabbrica a quelli stradali e dei mezzi di trasporto, da mercati, fontane, campane, chiese, manifestazioni. Dagli eleganti bar del centro alla raccolta rifiuti in periferia. MCDM sono andati a registrare le rotative notturne della Stampa, il battito di mani dei tifosi del Toro, i cori di quelli della Juventus.

Forti della loro precedente esperienza con Glasstress (album basato sui rumori della lavorazione del vetro, presentato alla Biennale d’arte di Venezia 2011) e della recente collaborazione con la scuderia Toro Rosso (per la quale hanno realizzato un brano utilizzando esclusivamente i rumori della monoposto), il duo MCDM insieme a Emanuele Cisi ha trasformato la città in ritmo. Del resto nella musica jazz, non tocca forse alla batteria rappresentare la frenesia urbana?

Insieme al sassofonista e compositore Emanuele Cisi -co ideatore del progetto- hanno scritto brani ispirati ai luoghi e alle molteplici anime della città per poi invitare alcuni tra i più importanti jazzisti europei come Enrico Rava, Furio Di Castri e molti altri, a suonarci sopra, in studio e sul palco, come è avvenuto durante la serata di punta del Torino Jazz Festival 2015 davanti a migliaia di persone.

Togliere la batteria e introdurre direttamente la città è il gioco base di questa sfida. Per poi scoprire che i rumori della città tagliati, intonati, compressi, equalizzati, non risultano così ostici né tanto meno alienanti.

The City si propone come esperienza immersiva nel suono della città, ma rappresenta anche la predisposizione urbana a mescolare necessariamente esperienze culturali e linguaggi sonori.

Dall’elettronica al jazz, passando anche per l’hip hop con la dichiarazione d’amore alla sua città di Ensi, il rapper più rappresentativo di Torino.

Share.

About Author

Comments are closed.