ULVER ­ questo fine settimana! sabato 3 GIUGNO 2017 – LABIRINTO DELLA MASONE di Fontanellato (Parma)

0
RAGGIUNGERE LA PERFEZIONE TRA MUSICA E LUOGO È POSSIBILE? SÌ, DOPO I CONCERTI DI AIR E SOPRATTUTTO SUNN O))) DEL 2016, ECCO L’EVENTO LIVE DEL 2017 PER GLI APPASSIONATI DELLE RICERCHE SONORE AVVENTUROSE E CONTEMPORANEE, NEL CONTESTO INCREDIBILMENTE SUGGESTIVO DEL LABIRINTO DELLA MASONE DI PARMA:
ULVER 
IN CONCERTO
SABATO 3 GIUGNO 2017
LABIRINTO DELLA MASONE – Fontanellato (Parma) 
Strada Masone 121, Fontanellato (PR)
Apertura cancelli: ore 21.00 – Inizio live: ore 22.00
Prezzo: 28,00 € + diritti di prevendita
Biglietti disponibili online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita del circuito Vivaticket
SENZA DUBBIO UNO DEI CONCERTI DELL’ANNO IN UNA DELLE VENUE PIU SPETTACOLARI AL MONDO. 
UN CONNUBIO PERFETTO TRA MUSICA ED ATMOSFERA. TRA I CONCERTI PIÙ AFFASCINATI DEL 2017.

LE CREAZIONI SONORE DEI NORVEGESI ULVER (CHE HANNO GIÀ SUONATO A PARMA AL TEATRO REGIO NEL 2011 E 2013 – DATE SOLD OUT) TORNANO IN UNA UNICA DATA ITALIANA NELL’INCREDIBILE CORNICE DEL LABIRINTO DELLA MASONE PER QUELLO CHE SI ANNUNCIA COME UN EVENTO UNICO E MAGICO, CAPACE DI RICHIAMARE APPASSIONATI E FAN DA TUTTO IL MONDO.
 
SONORITÀ CAPACI DI TRAVALICARE I GENERI, GLI ULVER VENGONO DAL METAL, SI SONO TRASFORMATI IN UN IBRIDO SONORO CAPACE DI INCORPORARE DAL KRAUT ROCK ALL’AMBIENT ALLE SONORITÀ NEOCLASSICHE A QUELLE DRONE, FINO ALLA “COLONNA SONORA” DIVENTANDO UNA DELLE REALTÀ PIÙ INTERESSANTI DELLA SCENA CONTEMPORANEA PIÙ OSCURA, QUELLA CHE VA DAI SUNN O))) AI NUOVI COMPOSITORI COME MAX RICHTER E JOHANN JOHANSSON.

LA BAND NORVEGESE PRESENTA IL DISCO “THE ASSASSINATION OF JULIUS CAESAR” IN USCITA IL 7 APRILE IN TUTTO IL MONDO, UN DISCO CHE PARTENDO DALL’INCIDENTE DI LADY DIANA A PARIGI, SVILUPPA I TEMI DELL’ASSASSINIO DI CESARE, ATTRAVERSO UN NUOVO LINGUAGGIO PER LA BAND, CHE APPROCCIA PER LA PRIMA VOLTA UN POP CON VENATURE DARK, WAVE ED INDUSTRIAL RIPRENDENDO IL SOUND CARO A DEPECHE MODE E NINE INCH NAILS COME TESTIMONIA IL PRIMO BRANO ESTRATTO DAL DISCO, “NEMORALIA” USCITO IL 15/3 (GIORNO DE “LE IDI DI MARZO”) CHE SI PUÒ ASCOLTARE QUI: https://www.youtube.com/watch?v=Wq0Kb4bFNzg  
 
Il Labirinto della Masone torna a ospitare un progetto musicale che travalica i confini di genere e, come i precedenti, destinato a stupire: dopo il successo, nella passata stagione, dei concerti di AIR e Sunn O))), saranno i norvegesi Ulver ad esibirsi sabato 3 giugno, nell’unica data italiana del loro tour europeo.
 
Indicati come i primi veri agitatori della scena black, gli Ulver hanno sempre saputo rinnovarsi e rimanere dinamici, diventando prima un pilastro del metal più classico, poi di quello più avanguardista, fino a cambiare totalmente pelle: passando per folk, ambient e trip-hop, hanno sconfinato nell’elettronica e nel prog, fino a includere nel loro sound anche echi di musica da camera.
Nascono nel 1992 a Oslo. Scelgono di chiamarsi Ulver (“lupi” in norvegese) guidati sin dai primi passi da un preciso concept, al cui centro c’è l’uomo, animale capace di elevarsi al di sopra della natura, eppur sempre piccolo e inerme al cospetto di forze senza nome, più grandi e antiche di lui. Imprevedibili, mutevoli e capaci di reinventarsi a più riprese, nel pantheon del concettualismo sonoro d’essai, gli Ulver ricoprono da sempre un ruolo di primo piano ben delineato, quello di chi manifesta chiaramente la propria idiosincrasia nei confronti delle cosiddette vie maestre e segue, quasi per legge, impervi sentieri isolati.
 
Nella maestosa cornice del Labirinto della Masone, gli Ulver presenteranno i brani del nuovo album, The Assassination of Julius Caesar, in uscita il prossimo 7 aprile.
 
Alle varie anime del Labirinto (parco di bambù, museo, biblioteca, sede della collezione d’arte e della casa editrice di Franco Maria Ricci) si aggiunge quella di luogo di eventi unici, destinati ad appassionati di musica e arte, con il preciso intento di sorprendere.
La stessa intenzione anima anche gli Ulver, sia nel loro ultimo lavoro in studio, che quasi provocatoriamente definiscono “il nostro album pop”, sia nei live, caratterizzati da un’accurata scelta delle location e da una nuova spettacolare produzione.
 
Un sodalizio tra arte, musica e cultura, che conferma il Labirinto della Masone come sede perfetta per eventi originali, di livello internazionale, caratterizzati da un’atmosfera fortemente evocativa.
Share.

About Author

Comments are closed.