Intervista telefonica con Udde

0

La musica per lui è un secondo lavoro: ma dal risultato non sembra. Sebbene la genesi di questo album sia del tutto peculiare. Abbiamo fatto una bella chiacchierata con Udde ad inizio del mese, parlando proprio di come è stato arrivare al suo debutto “The Familiar Stranger”.

UDDE nasce a Sassari. Musicista polistrumentista, appassionato di Baroque Pop, scena di Canterbury, Black Metal, suona per 10 anni la chitarra e i synth con la band Psychedelic -Prog Wave  Soyland Green, con cui registra un cdr: “Final Superstereo”. Il gruppo si scioglie nel 2011, ma Udde decide di continuare, questa volta da solo. Nel 2012 pubblica un ep, autoprodotto, intitolato Fog. Il lavoro viene accolto e recensito positivamente dai media musicali: tra gli altri, Ondarock (“Brillante ed evocativo”),  Darkitalia (“Fortemente consigliato”), Rockambula (“…una bella scoperta), Headcleaner (“E bravo Udde”).

Tra il 2013 ed il 2015 registra quello che sarebbe dovuto diventare il suo primo LP, ma insoddisfatto del risultato, butta tutto nel cestino e volta pagina, producendo un altro lavoro ex novo. E questa volta ci riesce: THE FAMILIAR STRANGER, il debutto sulla lunga distanza in uscita il 31 marzo 2017 per l’etichetta PNR

Read more: www.facebook.com/uddemusic https://www.instagram.com/uddemusichttps://open.spotify.com/artist/358bzyyQbkRaYCtnPDaC8P www.youtube.com/uddemusicsoundcloud.com/udde

Share.

About Author

Comments are closed.